5 X 1000 – Sostieni la Sagittarius Baseball

maggio 2, 2014 by admin  
Filed under Attività, In primo piano

Commenti disabilitati

Anche quest’anno puoi destinare il 5 per mille delle tue imposte a favore del finanziamento di Associazione Sportive Dilettantistiche

SOSTIENI LA NOSTRA ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA SAGITTARIUS BASEBALL

attraverso il 5 per mille !

Questo contributo non rappresenta un costo per il contribuente, ma una scelta personale e finalizzata ad uno scopo preciso delle tasse comunque corrisposte allo Stato

CON LA TUA FIRMA PUOI SOSTENERE LA “ ASD SAGITTARIUS BASEBALL ”     SENZA ALCUN COSTO!!!

 

Compila il modulo 730, il CUD oppure il Modello Unico e firma nel riquadro “Sostegno alle associazione sportive dilettantistiche riconosciute ai fini sportivi dal CONI…”.
Infine indica il codice fiscale della  ASD SAGITTARIUS BASEBALL:   93139850874

(Associazione Sportiva Dilettantistica riconosciuta dal C.O.N.I. con iscrizione n. 56883)

La nostra Associazione   intende lo sport come strumento attivo per una concreta realizzazione delle pari opportunità, partecipa attivamente all’ inclusione sociale dei   giovani e dei soggetti svantaggiati, in collaborazione con diverse scuole sviluppa progetti di prevenzione e lotta alla la dispersione scolastica  oltre le classiche attività sportive agonistiche,  svolge tantissime attività sociali,  culturali,  di prevenzione, di formazione e di educazione continua.

 

Pertanto, ogni singola collaborazione è preziosa,  con il contributo del 5 per mille puoi aiutare la nostra  Associazione a raggiungere importanti obiettivi.

Partecipa anche tu al progetto…

ASD SAGITTARIUS BASEBALL codice fiscale: 93139850874.

GRAZIE !

 

Sagittarius Paternò verso il venticinquesimo compleanno

ottobre 16, 2013 by admin  
Filed under Attività, In primo piano

Commenti disabilitati

Sagittarius Paternò verso il venticinquesimo compleanno
Si prepara a spegnere le candeline la società siciliana, che il prossimo dicembre taglierà il traguardo del quarto di secolo di attività
Sarà una festa, quella che a dicembre celebreranno dirigenti, giocatori e tecnici che, dal 1988 a oggi, hanno dato vita a una società sempre più viva e sempre alla ricerca di nuovi traguardi da raggiungere, con cura costante e precisa, grazie alla quale sono riusciti a tessere rapporti di collaborazione con le istituzioni scolastiche e le altre realtà sociali paternesi.A scendere in campo per primi i giovani che rappresenteranno il futuro del baseball; così, protagonisti del diamante di gioco sono i ragazzi nati nel 2005-2002 (dai 7 agli 11 anni) che con entusiasmo, determinazione e curiosità sperimentano l’arte del gioco in connubio con il senso di squadra. Un gioco, il baseball, che innesta in chi lo vive un forte senso di collaborazione e di unione per raggiungere l’obiettivo che, in campo è la vittoria, ma nella vita la capacità di non vivere in compartimenti stagni, ma di fusione con il prossimo. Degno di nota anche l’importante “Trofeo Sicilia” che negli ultimi anni ha preso piede riuscendo a creare una realtà anomala nell’ambiente sportivo vedendo i migliori atleti della Sicilia confrontarsi in un clima d’amicizia e serenità, senza accantonare l’aspetto tecnico agonistico.
Tale trofeo ha permesso a molti giocatori di mettere in risalto il loro valore tecnico rappresentando un trampolino di lancio per la convocazione alle rappresentative regionali di categoria; sotto i riflettori, grazie a questa grande opportunità, Giuseppe Bonanno anno 2001 e Davide Bonaccorso nato nel 2003 che, quest’anno, ha vestito la maglia della Nazionale al “Mundial Hit” disputatosi a Nettuno.

Baseball e Softball a scuola che passione

marzo 20, 2013 by admin  
Filed under Attività, In primo piano

Commenti disabilitati

Grande successo, anche quest’anno, per l’attività proposta dalle società paternesi di baseball e softball, Paternò Baseball, Red Sox Paternò e Sagittarius, “Baseball nella scuola che passione”. Nel corso dell’iniziativa anche il cortile del Terzo Circolo Didattico di Paternò, si è trasformato in un diamante sul tantissimi bambini hanno provato a lanciare la palla, a battere e correre con grande entusiasmo tra le basi. Particolarmente soddisfatto il dirigente, Prof. Alfio Ciccia, che ha dichiarato: “Ringraziamo tutto il gruppo che si spende per rimettere in moto le capacità fisiche degli alunni un po’ intorpidite da videogiochi e computer. Servirebbe una palestra, soprattutto perché siamo l’unica scuola a non possederne una per l’attività motoria, ma stiamo riuscendo comunque a far fiorire questo progetto”. La scuola per il Paternò Baseball ha, da sempre, rappresentato un bacino di reclutamento per l’attività sportiva a livello agonistico e la possibilità di trasmettere ai ragazzi in età formativa l’idea di unione e collaborazione. “Siamo felici di aver trovato dei ragazzi capaci di stare in gruppo e ricchi di tanto entusiasmo” dice Giusy Orfanò, responsabile del progetto scuola “la nostra società si apre al territorio per uno sviluppo culturale, sociale e sportivo”. Il progetto è definito come una nota positiva anche dalle insegnanti che, vivendo ogni giorno con i ragazzi, hanno la possibilità di vedere l’intorpidimento anche dei più giovani. “Gli istruttori, togliendo del tempo alle proprie attività” ha affermato Graziella Pappalardo, referente dell’attività motoria del III Circolo Didattico “si dedicano appieno ai ragazzi. Questa società ha un’utilità sportiva, ma ancor di più sociale”.

Progetto Giovani 2011: un volano d’entusiasmo per tutto il movimento

agosto 17, 2011 by admin  
Filed under Attività, In primo piano

Commenti disabilitati

A conclusione del primo anno di attività, Michele Bonaccorso traccia il bilancio di un’attività che ha coinvolto centinaia di ragazze e ragazzi da tutte le regioni d’Italia. Un patrimonio di valori destinato a proseguire

di Marco Landi

A distanza di qualche settimana dal terzo, conclusivo raduno nazionale, è tempo di fare un bilancio sul Progetto Giovani insieme a Michele Bonaccorso, presidente del Comitato Regionale Sicilia della FIBS, ideatore dell’iniziativa, ma, anche e soprattutto, colui che si è fatto carico della responsabilità organizzativa, insomma, l’infaticabile motore primo del progetto.

Il raduno a tema I Giovani scoprono il Sud si è svolto proprio in Sicilia, una tre giorni durante la quale gli oltre 150 ragazzi e ragazze del baseball e del softball, insieme ai loro accompagnatori, hanno potuto condividere sport, amicizia e un’esperienza indimenticabile che li ha portati a visitare il Parco Nazionale dell’Etna, su fino al Rifugio Sapienza.

“L’Italia unita sotto i nostri occhi” sottolinea Bonaccorso, ancora immerso nella memoria e nell’emozione di un evento perfettamente riuscito “Proprio nell’anno del centocinquantesimo compleanno della bandiera, nel nome dello sport e dei suoi valori, centinaia di adolescenti della nostra disciplina sono riusciti a infondere, all’interno di una esperienza che ha sicuramente lasciato il suo segno positivo in tutti noi, un grande significato di unione e condivisione.”

Il titolo completo del progetto recita I Giovani scoprono l’Italia attraverso la cultura e le tradizioni, per uno sviluppo sociale di coesione e i giovani di cui si parla sono proprio gli atleti del baseball e del softball che hanno rappresentato l’anima delle regioni italiane e per dodici mesi consecutivi hanno mescolato lo sport, il viaggio e la conoscenza, incontrandosi nella grande piazza virtuale del sito ufficiale dell’iniziativa, ma anche fisicamente nei 3 maxi- raduni nazionali, che li hanno portati alla condivisione di momenti d’amicizia indimenticabili. “Siamo molto soddisfatti di ciò che abbiamo costruito” prosegue entusiasta Bonaccorso “di certo quello che abbiamo ottenuto è un risultato che deve costituire un patrimonio di valori da non disperdere e semmai preservare e implementare. Assieme agli scambi periodici tra le società locali, i raduni collettivi sono stati i momenti che hanno caratterizzato il percorso de I Giovani scoprono l’Italia, ovvero le trasferte in Toscana (Tirrenia, Firenze), nel Lazio (Roma e Nettuno) e infine in Sicilia alle pendici dell’Etna (Paternò, Nicolosi e Taormina).”

Proprio qui, alle falde del vulcano, si è di fatto conclusa un’avventura per certi versi irripetibile, che ha segnato un punto decisivo tra i più importanti nello sviluppo della promozione nell’attività giovanile del baseball e del softball nazionali. “L’insegnamento che ha dato questo progetto a tutti noi è stato sensazionale: ci ha fatto capire che quando c’è condivisione da parte di tutti gli elementi e le persone coinvolte, ogni traguardo, anche il più difficile e complesso, è raggiungibile” conferma il manager della nazionale di softball, Marina Centrone “Non esagero di certo se dico che questa esperienza è stata un volano essenziale per tutto il movimento.”

“A chiusura del Progetto Giovani 2011″ ricorda Michele Bonaccorso “gli occhi dei tanti partecipanti erano lucidi ma anche fieri di avere condiviso un percorso sportivo ed educativo senza precedenti. Alla chiusura etnea erano presenti tutte le regioni partecipanti. ‘Una tempesta di colori e valori’ come è stata efficacemente descritta durante i saluti. Voglio anche sottolineare la parte importantissima che ha avuto la cooperativa Noi Giovani che, con la sua referente Agata Lopes, ha svolto un lavoro instancabile e appassionato e, in chiusura, ringraziare sinceramente tutti i tecnici e i collaboratori che con passione e grandissimo spirito di collaborazione hanno preso parte a questa nostra avventura. Senza di loro tutto questo sarebbe stato impossibile.”

Ora, però, occorre pensare anche al futuro. “Il futuro è già tracciato” prosegue deciso il presidente Bonaccorso “perché un seguito lo daremo senza dubbio. Siamo partiti con una sfida, siamo arrivati a destinazione con una certezza: quella che lo sport è un bagaglio di vita ineguagliabile e i nostri ragazzi sono stati l’esempio di un’Italia attiva ed entusiasta, che vive nel nome di valori che loro stessi stanno condividendo e divulgando”.

Un messaggio e un’iniezione di fiducia quanto mai necessari e benvenuti, in un periodo come questo.

21 giugno 2011

giugno 21, 2011 by admin  
Filed under Attività, In primo piano

Commenti disabilitati

 IL PROGETTO GIOVANI OLTREPASSA LO STRETTO PER APPRODARE IN SICILIA.
 
E’ ALLE PORTE IL TERZO EVENTO NAZIONALE DEL PROGETTO CHE HA UNITO L’ITALIA NEL NOME DEL BASEBALL.
 
 Tra mare, montagna e campi da baseball si svolgerà la terza, ed ultima, kermesse sportiva del progetto “I giovani scoprono l’Italia , attraverso la cultura e le tradizioni, per uno sviluppo sociale di coesione”. Dal 28 giugno all’1 luglio sarà la Sicilia, regione Capofila del progetto, ad ospitare le rappresentative regionali delle regioni aderenti al progetto. Con un programma ben definito e dettagliato il Centro Culturale Regionale –  Accademia Sicilia si appresta ad accogliere centinaia di ragazzi provenienti da ogni parte d’Italia. Non solo campi da gioco, ma anche una visita culturale ad un “diamante” tutto siciliano, Taormina, ed una escursione ambientale alla scoperta del vulcano Etna. 
Quindi ancora una volta le tematiche ambientali, culturali e sportive vengono sapientemente miscelate per dar vita al terzo raduno nazionale- “I giovani scoprono il sud Italia”- con cui i ragazzi concludono la “scoperta” dello stivale.

Tappa dopo tappa, regione dopo regione, il progetto “I giovani scoprono l’Italia” sta per approdare a Paternò, dove esso è stato ideato per volontà di chi ha sempre creduto nella forte valenza associativa dello sport. Parafrasando un vecchio film, “mare, sport ed allegria” saranno le parole d’ordine per questa imminente manifestazione, alle quali è d’obbligo aggiungere la naturale solarità sicula.   

 

 
SCARICA IL PROGRAMMA
 
 


 

20 GIUGNO 2011 TERZO EVENTO “I GIOVANI SCOPRONO IL SUD ITALIA”

giugno 20, 2011 by admin  
Filed under Attività, In primo piano

Commenti disabilitati

 

SCARICA IL PROGRAMMA

06 GIUGNO 2011 CCR ACCADEMIA SICILIA

giugno 6, 2011 by admin  
Filed under Attività, In primo piano

Commenti disabilitati

CENTRO CULTURALE REGIONALE / ACCADEMIA SICILIA: INIZIATO IL COUNT DOWN PER IL TORNEO DELLE REGIONI 2011.

Una nuova trasferta, una nuova esperienza, una nuova avventura a tutto questo si stanno preparando le rappresentative regionali siciliane di baseball e softball.

 

  Da sempre il Torneo delle Regioni rappresenta un appuntamento    immancabile per le rappresentative regionali italiane.  Manifestazione che riunisce le categorie giovanili del “batti e corri” italiano, rappresentando, allo stesso tempo, una finestra sul panorama sportivo internazionale. Infatti, come è ben noto, le rappresentative  vincenti non porteranno a casa solo il titolo di vincitori, ma conquisteranno di diritto l’accesso alla Little League Europea. L’Accademia Regionale Sicilia parteciperà con le sue rappresentative di baseball e softball a questa edizione che si profila più ricca e più entusiasmante che mai. Infatti ciò che attende i giovani e le giovane atlete isolane non è solo puro agonismo sul campo, ma anche intrattenimento che miscela sapientemente storia, cultura e sport. La riviera romagnola ben si presta a questo genere di programmazione: la visita guidata al parco “L’Italia in miniatura” e la partita di Italian Baseball League, infatti, rappresentano un degno proseguo dei festeggiamenti per i 150 anni dell’Unità d’Italia.

 

Convocati i ragazzi del progetto “I Giovani scoprono l’Italia”, chiamati a rappresentare la Sicilia nella imminente edizione del Torneo delle Regioni, all’Accademia Regionale Sicilia non resta che ultimare i preparativi per la partenza. Dal 9 al 12 giugno saranno questi giovani sportivi a personificare lo spirito sportivo siciliano, e qualunque sarà il risultato che porteranno a casa per l’Accademia Regionale Sicilia costituisce già un’importante vittoria essere presente con ben 5 rappresentative: Ragazzi, Allievi e Cadetti Baseball – Ragazze e Cadette Softball, che significa, 75 atleti,  10 tecnici e 8 dirigenti. Loro sul campo porteranno passione e bravura, impegno e caparbietà, agonismo sportivo e lealtà…quindi a noi non resta altro che fare il tifo per loro: forza ragazzi, forza Sicilia!

20 maggio 2011 CCR SICILIA

maggio 20, 2011 by admin  
Filed under Attività

Commenti disabilitati


IL C.C.R. ACCADEMIA SICILIA RADUNA I RAGAZZI DEL BASEBALL ISOLANO

Reduci dall’incontro nazionale di Nettuno, i ragazzi del Baseball siciliano sono stati convocati per mercoledì 18 maggio presso il campo “Warriors Field”. E ancora una volta Paternò torna ad essere il fulcro dell’aggregazione sportivo giovanile, caposaldo del progetto “ I Giovani scoprono l’Italia”.
Dalle 15-30 in poi gli atleti delle rappresentative di categoria popoleranno il campo alle pendici dell’Etna con la loro connaturata passione per questa disciplina sportiva. I raduni, al di là del loro alto valore formativo, sono anche un impegno importante da assolvere, sia da parte degli organizzatori sia da parte delle Società sportive partecipanti. Ed in questi mesi, che i raduni sono stati più frequenti, è emersa la viva collaborazione delle Società sportive. L’intento comune è quello di far crescere il baseball siciliano, partendo dalla formazione sportiva giovanile, ed è questo che ha reso possibile la nascita e l’affermazione del C.C. Accademia Regionale Sicilia che non lesina mai su una continua proposta di variegate attività.

15 maggio 2011 CCR SICILIA

maggio 15, 2011 by admin  
Filed under Attività

Commenti disabilitati

 

 16 e 18 maggio 2011
  RADUNI REGIONALI RAPPRESENTATIVE DI CATEGORIA
 
                       Categoria Ragazzi
                       Categoria Allievi e Cadetti
  
 BASEBALL – SEDE PATERNO’

06 maggio 2011

maggio 6, 2011 by admin  
Filed under Attività, In primo piano

Commenti disabilitati

 

 

ACCADEMIA REGIONALE TOSCANA

NELL’AMBITO DEL PROGETTO

“I GIOVANI SCOPRONO L’ITALIA ATTRAVERSO LA CULTURA E LE TRADIZIONI”

 

PRESENTA

 LA MAGGIOLATA

SOFTBALL SABATO 14 MAGGIO

BASEBALL DOMENICA 15 MAGGIO

finalizzato alle Rappresentative Regionali

                  

Questi gli atleti convocati:

CATEGORIA CADETTI

D’Alesio Edoardo – Leonardi Mirko – Lewis Sanchez – Launaro Tommaso (Sailors)/ Gaggio Leonardo – Sassoli Daniele (Bsc Arezzo)/ Del Giudice Giulio – Piccini Jacopo – Righeschi Luca – Righeschi Maicol – Albano Antonio – Zanobi Simone – Scala Federico – Corsini Niccolo (Junior GR)/ Borgi Marco – Magara Michele –  (Jolly Roger)/ Lisi Edoardo – Lala Davide (Monteriggioni SI)/ Bigazzi Saverio – Phyton (Junior FI)/ Osiel Machado (Mastiff)/ Diaz Marco (Nuove Pantere LU)

 

Convocazione ore 10.00 c/o Stadio Scarpelli Grosseto ospiti società Rosemar

Attività ore 10.30 – 14.00

Tecnico di Riferimento Selezioni Paolo Minozzi

 

CATEGORIA ALLIEVI

Valsecchi (Nuove Pantere LU)/ Trocar – Baroncini – Gallo – Mottola (Sailors)/  Malentacchi – Feriani – Pancellini – Alfinito – Marano – Brandi (Junior GR)/ Foust – Massai (Junior FI)/ Rudaj – Krasniqi (Chianti)/ Pinzauti – Vassallo (Antella)

 

Convocazione ore 10.00 c/o Stadio Baseball Livorno ospiti società Sailors

Attività ore 10.30 – 14.00

Tecnico di Riferimento Selezioni Otello Cavallini

 

CATEGORIA RAGAZZI

Willy Paez Luna (Nuove Pantere LU)/ Gaggio Lorenzo (Bsc Arezzo)/ Cecchinato – Gronchi – Saccà – Trocar (Sailors)/ Faticanti – Rigoni (Junior FI)/ Didier Baldi Natalizi – Alexander WanDuinen (Mastiff)/ Malentacchi – Ferri – Giannini – Albano – Tarantino – Noferini – Brandi (Junior GR)/ Drusiani (Monteriggioni SI)/ Cerruti – Faggi – Guadagna (Padule)/ Juan Mark Castillo (Chianti)

 

Convocazione ore 10.00 c/o Stadio Scarpelli ospiti della società Junior Grosseto

Attività ore 10.30 – 14.00

Tecnico di Riferimento Selezioni Silvio Balducci

 

Si richiede, se possibile, la collaborazione dei tecnici delle società

si ricorda che gli atleti dovranno essere in regola con l’idoneità sportiva e di portare al seguito il proprio materiale da ricevitore e, altre al caschetto di battuta,  le mazze personali.

 

 

Il Softball si raduna sabato 14 maggio e sarà ospite della società Bsc Arezzo al campo in Via Simone Martini e sono convocate tutte le atlete dal 1994 al 2002 – Convocazione ore 16.00 – Si comunica che sul posto saranno presenti Cinzia Machetti e  Vito Cultraro  per visionare le atlete (categoria allieve e ragazze) in vista di una possibile convocazione in una rappresentativa sperimentale di baseball femminile.

 

 

Vi ricordiamo che è auspicabile, per motivi chiaramente intuibili, legati alla visibilità dei nostri sport, l’iscrizione al sito www.progettogiovanibaseball.org-

 

 

04 maggio 2011

maggio 4, 2011 by admin  
Filed under Attività, In primo piano

Commenti disabilitati

I Giovani Scoprono l’Italia: alla conquista di Nettuno e Roma

Formidabile secondo raduno delle ragazze e dei ragazzi coinvolti nel programma che unisce valori dello sport, cultura, peculiarità regionali e passione per il diamante. Gli incontri con i manager azzurri e il presidente Fraccari. La visita alla capitale e la crescita tecnica.

03 maggio 2011 C.C.R. ACCADEMIA SICILIA

maggio 3, 2011 by admin  
Filed under Attività, In primo piano

Commenti disabilitati

  

Gioco Quiz sull’Unità d’Italia

 

                                                                                                                                                                                                                                                  di L. Corsaro

24 aprile 2011

aprile 30, 2011 by admin  
Filed under Attività, In primo piano

Commenti disabilitati

2° evento

“I Giovani scoprono Il Centro Italia”

Nettuno 20/23 aprile 2011

26 aprile 2011 CCR ACCADEMIA FRIULI VENEZIA GIULIA

aprile 26, 2011 by admin  
Filed under Attività, In primo piano

Commenti disabilitati

LA RISERVA NATURALE DELLA FOCE DELL’ISONZO

 

 

 

 

 

 

Clicca l’immagine per leggere L’articolo

25 aprile 2011

aprile 25, 2011 by admin  
Filed under Attività

Commenti disabilitati

1° evento

“I Giovani scoprono Il Nord Italia”

Tirrenia 04/08 dicembre 2010

 

PROGETTO GIOVANI BASEBALL: ECCO IL SECONDO MEGA-EVENTO NAZIONALE

aprile 18, 2011 by admin  
Filed under Attività, In primo piano

Commenti disabilitati

Le ragazze e i ragazzi delle Accademie Regionali C. C. R.  si ritrovano a Nettuno dal 20 al 23 aprile nell’ambito del programma “I Giovani scoprono l’Italia”. Socialità, sport e cultura al centro delle intensissime attività.  

Si erano salutati lo scorso dicembre, a Tirrenia, hanno continuato a frequentarsi in modo “virtuale” attraverso i laboratori, gli incontri di gruppo e individuali organizzati sul sito ufficiale , e ora, a distanza di pochi mesi, le ragazze e i ragazzi del progetto nazionale I Giovani scoprono l’Italia , attraverso la cultura e le tradizioni, per uno sviluppo sociale di coesione sono pronti a incontrarsi nuovamente in occasione del secondo raduno nazionale . Si svolgerà infatti a Nettuno , dal 20 al 23 aprile , l’evento I giovani scoprono il Centro Italia e la segreteria ne ha  divulgato il programma dettagliato . Con un lavoro incessante e minuzioso il secondo raduno nazionale è stato infatti definito in ogni suo aspetto, per far sì che sia una “tre giorni” impeccabile sia sul piano sportivo che sul piano organizzativo. “Dire che è stato organizzato un raduno nazionale è molto facile” spiega Michele Bonaccorso , presidente del CR Sicilia della Federazione e coordinatore del progetto “ma dietro le parole vi è un lavoro estremamente complesso e a volte difficoltoso, dato che il nostro programma coinvolge tutta l’Italia. Dal nord al sud sono state predisposte una dozzina di stazioni di raccolta dove i partecipanti si riuniranno e da dove partiranno i pullman, messi a disposizione per le Società sportive, con destinazione Nettuno.” Infatti a ospitare l’evento sarà questa volta il centro sportivo Santa Barbara della città laziale, che mette a disposizione 2 campi da baseball, 1 da softball e altre aree attrezzate dove avranno luogo gli stage formativi di carattere tecnico, culturale e sociale.

Il programma, al di là dell’attività di campo, che vede all’opera gli staff delle Accademie regionali della FIBS, prevede (ovviamente) anche l’attesissima visita serale a Roma , per cogliere gli aspetti più suggestivi della Città Eterna , ma anche fermate per visite culturali lungo le strade del rientro: la Villa d’Este a Tivoli per coloro che sono diretti verso il nord e la Reggia di Caserta per chi viaggia verso sud. Il tutto nel nome del perfetto mix di sport e cultura, ma anche di aggregazione e socializzazione su cui si fonda il Progetto Giovani , grazie alle attività ludiche previste per le ore del dopo cena. Insomma per i 120 ragazzi partecipanti non ci sarà un attimo di tregua o di riposo poiché il programma di questo prossimo raduno è stato stilato in modo tale da ottimizzare i tempi… che, tradotto in termini pratici, significa intensità, scatto e concentrazione: è stato proprio forgiato sullo spirito del baseball e del softball: batti e corri!

Il Progetto Giovani è finanziato  dal Dipartimento della Gioventù – Presidenza del Consiglio dei Ministri e svolto in collaborazione con la ASD Paternò Baseball e la cooperativa sociale Noi Giovani .

SCARICA IL PROGRAMMA DEL SECONDO RADUNO

C.C.R. ACCADEMIA TOSCANA

aprile 18, 2011 by admin  
Filed under Attività

Commenti disabilitati

“1 °  TORNEO DEL SOLE”  RAGAZZE E CADETTE

  Il Comitato Regionale della Toscana della Federazione Italiana Baseball e Softball in collaborazione con l’Accademia Regionale Toscana, seguendo le linee guida del PROGETTO GIOVANI, ha organizzato, sentito il parere di tutte le società di softball del territorio,  come attività regionale agonistica  il “1° TORNEO del SOLE di Softball della Regione Toscana”.

Il Torneo del Sole si propone come obiettivo quello di inaugurare un percorso virtuoso volto al consolidamento delle realtà esistenti del Softball giovanile toscano, ponendo le basi per un prossimo rilancio dell’intero movimento a partire dalla base, ovvero l’attività giovanile, ed avrà luogo, in via di prima sperimentazione, nella stagione agonistica 2011, con le seguenti modalità di svolgimento.

Complessivi 6 raduni di tutte le atlete (delle fasce d’età interessanti le categorie Ragazze e Cadette) della Regione, provenienti da tutte le società della Toscana, e dunque non solo dalle società iscritte ai campionati di Softball, programmati nelle seguenti date: sabato 9/4; sabato 16/4; sabato 30/4; sabato 14/5; sabato 28/5; sabato 25/6.

 Durante le giornate di raduno saranno a disposizione delle atlete i tecnici dello Staff Regionale del Softball e della neonata Accademia Progetto Giovani  che provvederanno ad organizzare ogni aspetto dell’attività, tanto quello più propriamente tendente all’addestramento quanto quello strettamente agonistico. Sarà cura dello Staff Regionale, in collaborazione ed accordo con i tecnici ed i dirigenti delle società coinvolte, provvedere ad un’opera di promozione del Softball quanto più ampia possibile nelle sedi locali scelte per lo svolgimento dei raduni, mediante l’ausilio di mezzi d’informazione ed eventualmente di forme di pubblicità.

L’auspicio di questo Comitato Regionale è che attraverso scelte coraggiose come il percorso che si è intrapreso, rese necessarie dalla cruda realtà delle cifre, sia possibile invertire la tendenza nella Regione che vede le società di Softball della Toscana sempre più in difficoltà nella fase del reperimento e del mantenimento delle proprie atlete, partendo dai Campionati giovanili.

 Queste le date  del “1 ° TORNEO DEL SOLE”  RAGAZZE E CADETTE

SONO CONVOCATE TUTTE LE ATLETE DALL’ANNO 1995 AL 2001 (2002)

il 9/4 sabato – CAMPO LIBURNIA SOFTBALL – COTETO –

il 16/4 sabato – CAMPO SOFTBALL AREZZO –

il 30/4 sabato – CAMPO SOFTBALL SESTO FIORENTINO

il 14/5 sabato - CAMPO DA DEFINIRE  probabile San Casciano

il 28/5 sabato – CAMPO DA DEFINIRE probabile Pisa

il 25/6 sabato – CAMPO DA DEFINIRE probabile Massa

11/04/2011 – C.C.R. ACCADEMIA SICILIA

aprile 11, 2011 by admin  
Filed under Attività

Commenti disabilitati

Domenica all’insegna del baseball quella appena trascorsa. Sui diamanti di Paternò si son tenuti i raduni regionali, che hanno visto la partecipazione anche della Calabria. In primo piano l’approfondimento tecnico della preparazione sportiva dei giovani atleti, ma sullo sfondo una giornata di spensieratezza e gioiosità da trascorrere insieme. Si punta molto sul baseball giovanile, sui giovani atleti che saranno il futuro del baseball siciliano, da qui la valenza tecnica dei raduni regionali che costituiscono non solo un valido diversivo al settimanale allenamento, ma soprattutto un momento di confronto e di stimolo alla crescita personale e sportiva. Grande importanza ha rivestito questo raduno, poiché è quello che precede il raduno di Nettuno ( 20-23 aprile) dove il confronto interpersonale valica i confini regionali, per spaziare su tutto il territorio nazionale.

 

04/04/2011 – C.C.R. ACCADEMIA SICILIA

aprile 4, 2011 by admin  
Filed under Attività

Commenti disabilitati

C.C.R. Accademia Sicilia: Quando il softball diventa aggregazione sportivo-sociale.

 Armonia. Collaborazione. Unanimità. Questi gli aggettivi per descrivere il raduno regionale delle categorie Ragazze, Cadette, Juniores del Softball Siciliano, che si è svolto domenica 3 Aprile presso il campo “G.Verga” di Paternò. Il C.C.R. Accademia Sicilia rinnova, ancora una volta, l’appuntamento periodico del raduno regionale, soprattutto adesso in vista del prossimo incontro Nazionale “ I giovani Scoprono il centro Italia”. La partecipazione, leale e sentita,  delle Società sportive conferma la validità dei raduni, non solo sotto il profilo sportivo, ma soprattutto sul piano sociale. Infatti il raduno sposa perfettamente la pratica sportiva con l’aggregazione e l’affinamento tecnico con il confronto inter-personale degli atleti.

Conclusa questa domenica tutta “in rosa” del softball siciliano, ci si prepara per la  prossima domenica, interamente dedicata ai raduni del baseball isolano.

 

29/03/2011 – C.C.R. ACCADEMIA SICILIA

marzo 29, 2011 by admin  
Filed under Attività

Commenti disabilitati

  

DOMENICA 10 aprile 2011
 

29/03/2011 – C.C.R. ACCADEMIA SICILIA

marzo 29, 2011 by admin  
Filed under Attività

Commenti disabilitati

 

 

 

DOMENICA 3 aprile 2011
 

29/03/2011 – C.C.R. ACCADEMAI EMILIA ROMAGNA

marzo 29, 2011 by admin  
Filed under Attività

Commenti disabilitati

 

 

 

29/03/2011 – C.C.R. ACCADEMIA EMILIA ROMAGNA

marzo 29, 2011 by admin  
Filed under Attività

Commenti disabilitati

 

 

24/03/2011 – C.C.R. ACCADEMIA TOSCANA

marzo 25, 2011 by admin  
Filed under Attività

Commenti disabilitati

La Toscana festeggia alla grande l’arrivo della primavera

Per la terza volta la Toscana risponde con entusiasmo al raduno organizzato nel week end del 19 – 20 marzo. Sempre sotto la spinta del progetto “I giovani scoprono L’Italia”, (www.progettogiovanibaseball.org) e dell’Accademia – Centro Culturale Regione Toscana, la Festa di Primavera, questo il titolo del raduno, ha portato sui campi, come sempre, una moltitudine di atleti, tecnici e genitori.

 

Dà il via il softball il sabato 19/3 sul campo di Capannori (LU) con la presenza di 28 ragazze di svariate età con il battesimo del softball per Martina Di Benedetto, che fino ad ora ha giocato solo a baseball con i maschietti.

Domenica il baseball si è mosso su tre campi, i Cadetti a Lucca, dove alla presenza dei tecnici si sono radunati 25 atleti, altri 25 atleti di categoria Allievi hanno svolto attività sul campo del Livorno e la categoria Ragazzi, a Sesto Fiorentino, ha raggiunto le 40 presenze.

Lo staff dell’accademia ringrazia le società Nuove Pantere di Lucca, Sailors di Livorno e Padule Baseball di Sesto Fiorentino per l’ospitalità dimostrata in questo week end.

Per dare una continuità al lavoro svolto dall’Accademia Regionale Progetto Giovani la D.R. Toscana fermerà per un week end nel mese di aprile, e maggio l’attività giovanile regionale. La pausa servirà per potersi radunare e preparare al meglio anche le rappresentative che parteciperanno al prossimo Trofeo delle Regioni.

E’ dal raduno previsto per aprile che verranno fuori i 12 atleti (6 baseball e 6 softball) che l’Accademia Regionale Toscana porterà alla seconda tappa di Progetto Giovani che si svolgerà a Nettuno dal 20 aprile al 23 aprile.

Sarà questa occasione, dove si raduneranno anche le altre accademie facenti parte del progetto siciliano, un momento di incontro non soltanto sportivo ma dedicato allo scambio di cultura e tradizioni, arricchito anche da laboratori didattici e un sviluppo di coesione tra regioni e realtà diverse.

I raduni organizzati dal Progetto Giovani stanno cercando di toccare tutti i campi della toscana per dare modo alle società di poter pubblicizzare sui loro territori i nostri sport, e si congratula con le società toscane per la sempre fattiva e preziosa collaborazione. Oltre che monitorare il panorama toscano giovanile l’Accademia sta cercando di creare momenti di incontro non soltanto per atleti ma anche per i tecnici delle società.

Il prossimo week end partiranno i campionati regionali in Toscana e lo staff dell’Accademia Regionale Toscana approfitta per augurare a tutti, atleti e tecnici, un buon campionato.

22/03/2011 – C.C.R. ACCADEMIA SICILIA

marzo 22, 2011 by admin  
Filed under Attività

Commenti disabilitati

“ I nostri festeggiamenti per i 150 anni dell’Unità d’Italia

Il centro culturale siciliano festeggia i 150 anni dell’Unità d’Italia replicando la serata tematica “Visione d’insieme”.

 Partendo dal ritratto cinematografico della Sicilia post unitaria, offerto dal film “Il Gattopardo”, i ragazzi del centro culturale regionale Sicilia, nella serata di sabato 19 marzo, si son ritrovati ad affrontare tematiche impegnative come il rapporto dei siciliani con il processo unificativo d’Italia.

Difficile esaurire le molteplici sfaccettature degli argomenti proposti in un’unica serata, ma quello che è emerso è la capacità di adattamento del popolo siciliano, quella sicilianità che si riassume nella frase di Tancredi, nipote di Don Fabrizio, Principe di Casa Salina, “ Se vogliamo che tutto rimanga come è, bisogna che tutto cambi”.

Una serata che ha unito storia e cultura, passato e storia attuale, senza togliere spazio ai veri festeggiamenti. Infatti la serata si è conclusa in un clima apertamente festoso, animato dalla spontanea allegria dei nostri giovani ragazzi che, in seno al progetto “ I Giovani scoprono l’Italia”, hanno semplicemente scoperto nuovi aspetti della loro storia di siciliani.

 

 

   

 

18/03/2011 – C.C.R. ACCADEMIA TOSCANA

marzo 18, 2011 by admin  
Filed under Attività

Commenti disabilitati

FESTA DI PRIMAVERA

Softball: Sabato 19 Marzo – Baseball: Domenica 20 Marzo

Accademia Regionale Toscana Baseball e Softball presenta  c/o campo di CARRAIA – loc. Capannori LUCCA ritrovo ore 15.00 – ospiti della società Nuove Pantere di Lucca. Il raduno è aperto a tutte le atlete della Toscana nate negli anni dal 1992 al 2000. Si raccomanda di portare la scheda di adesione del Progetto il giorno del raduno.

Gli atleti saranno suddivisi per categorie con le seguenti modalità:

Cat. CADETTI (nati dal 01/05/1994 al 30/04/1996). Ritrovo ore 09.15 – ospiti della società Nuove Pantere di Lucca. campo ACQUEDOTTO C. APUZZO – loc. San Quirico – S. Marco – Lucca

Cat. ALLIEVI (nati dal 01/05/1996 al 30/04/1998). Ritrovo ore 09.15 – ospiti della società Sailors Livorno campo BANDITELLA 2 – I MORI – Via Sommati – Livorno

Cat. RAGAZZI (dal 01/05/1998 al 31/12/2001). Ritrovo ore 09.15 – ospiti della società Padule Baseball. Campo COMUNALE TOGLIATTI – Viale Togliatti

 Per tutti i raduni si richiede, come sempre, la preziosa collaborazione dei tecnici delle società che coadiuveranno i tecnici delle Selezioni e dell’Accademia Regionale nell’organizzare e gestire la seduta di allenamento. Si ricorda che gli atleti dovranno essere in regola con certificato attività agonistica e portare al seguito il proprio materiale da ricevitore e, oltre al caschetto di battuta, le mazze personali. Si ringraziano le società ospitanti i raduni.

 

- Modulo nel quale le società inseriranno i nominativi degli atleti che parteciperanno ai raduni. Tale modulo deve essere inviato all’indirizzo mail dell’Accademia Toscana entro il giorno 17 marzo (scarica)

- Scheda di adesione al Progetto deve essere riconsegnata il giorno del raduno (scarica)

 La Festa di Primavera è soggetta alle condizioni meteo e potrebbe, in caso di avverse previsioni, essere rimandata. Vi ricordiamo che è auspicabile, per motivi chiaramente intuibili, legati alla visibilità dei nostri sport, l’iscrizione al sito www.progettogiovanibaseball.org.

 Da compilare:

 Segnaliamo che le categorie sono quelle del Trofeo delle Regioni e non quelle previste per l’attività agonistica federale.

Le sessioni di lavoro inizieranno alle ore 10.00 e termineranno alle ore 13.00

 

Per il BASEBALL si terrà nella giornata di Domenica 20 Marzo

 FESTA DI PRIMAVERA

Per il SOFTBALL si terrà nella giornata di Sabato 19 Marzo

17/03/2011 – C.C.R ACCADEMIA LOMBARDIA

marzo 17, 2011 by admin  
Filed under Attività

Commenti disabilitati

  LA LOMBARDIA FESTEGGIA  IN CAMPO L’UNITA’ D’ITALIA

17 marzo 2011: 150° anniversario dell’Unità d’Italia.  Una giornata di festa all’insegna del tricolore che anche gli sportivi hanno occasione di onorare sui campi da gioco.  Perché lo sport ha dimostrato in tante occasioni di avvicinare tutti alla nostra amata bandiera e di aiutare le persone a mettere da parte le differenze per trovare la voglia di cantare insieme i propri colori.

Nello spirito di una festa tutta sportiva e tutta italiana, giovedì 17 marzo inizia il lavoro delle Rappresentative Regionali softball della Lombardia. che si ritroveranno sui diamanti di Ospiate di Bollate per celebrare insieme la Festa dell’Unità d’Italia

Dalle 14.00 alle 17.00 tutte le atlete lombarde nate negli anni dal 1992 al 1999, divise nelle tre categorie Little League, Junior League e Big League, sono invitate a presenziare al primo raduno open delle rispettive categorie, valido come try-out per far parte delle Rappresentative Regionali. 

La Lombardia, che vanta anche per la passata stagione i titoli nazionali di tutte e tre le categorie giovanili softball, si presenta anche quest’anno con le più serie intenzioni di conquistare il Trofeo Regioni e partecipare così alle Finali Europee della Little League rappresentando i colori italiani.

La manifestazione del 17 marzo, battezzata in modo significativo Lombardia chiama Italia, è inserita nell’ambito del Progetto Giovani Baseball della Federazione Italiana Baseball Softball e si propone come primo appuntamento organizzato dal Centro Culturale Regionale Lombardia per  i giovani dai 13 ai 19 anni.

 

Scarica la Locandina

16/03/2011 – C.C.R. ACCADEMIA SICILIA

marzo 16, 2011 by admin  
Filed under Attività, In primo piano

Commenti disabilitati

VISIONE d’INSIME dal film

IL GATTOPARDO

 

11/03/2011 – C.C.R. ACCADEMIA SICILIA

marzo 11, 2011 by admin  
Filed under Attività, In primo piano

Commenti disabilitati

ATTIVITA’  -  12 e 13 marzo 2011

11/03/2011 – C.C.R. ACCADEMIA SICILIA

marzo 11, 2011 by admin  
Filed under Attività, In primo piano

Commenti disabilitati

 

STAGE DI PERFEZIONAMENTO CON MARINA CENTRONE

sabato 12 marzo con inizio ore 15,30

presso il campo di Softball di Via G. Verga a Paternò

10/03/2011 – C.C.R. ACCADEMIA SICILIA

marzo 11, 2011 by admin  
Filed under Attività, In primo piano

Commenti disabilitati

Seminario – “Italia a Confronto: Cultura di Rete”
 

Sabato 12 marzo 2011 ore 18,00

presso “Il Casale del Notaio” – Belpasso (CT)

 

Scarica la Locandina

Scarica la Brochure

 

08/03/2011 – C.C.R. ACCADEMIA SICILIA “IL CARNEVALE IN SICILIA”

marzo 8, 2011 by admin  
Filed under Attività

Commenti disabilitati

Carnevale, festa pagana di antichissime origini, si rifà probabilmente alle feste ellenistiche e ateniesi che si svolgevano rispettivamente, una in onore di Iside agli inizi di marzo e l’altra in onore di Dionisio a fine febbraio.

Celebrata nella settimana che precede l’inizio della Quaresima, il termine ha origine da quello latino “Carnem Levare”, cioè al divieto ecclesiastico di consumare carne durante il periodo quaresimale.

E’ la festa sinonimo di divertimento, allegria, travestimento, sfarzo, nata dal sentimento di evasione nei confronti del periodo di penitenza e digiuno che ad essa segue; con la maschera ricorrente, dell’omaccione che sfila sul carro funebre, simboleggia anche la fine dell’anno passato che morendo porta via tutti i mali.

Parecchie le città che in Sicilia vantano noti e famosi carnevali come quello di Palazzolo Acreide in provincia di Siracusa, la cui tradizione è antica nel tempo. Fino agli anni sessanta si approntavano nelle due piazze principali i veglioni (i vagliuna) con i botteghini, dove si giocava al “sottonovanta” e dove si danzava. Oggi durante il Carnevale si balla in piazza e nei locali notturni, durante le sagre di salsiccia, trote e cavatieddi e nelle grandi sfilate di carri allegorici e di gruppi mascherati, la domenica ed il martedì prima delle Ceneri. Anche a Bronte, in provincia di Catania, dove un tempo sfilavano “Laddatori”, le maschere locali che rappresentano le classi più povere della città, ogni anno ritroviamo per le vie della città i carri ed i gruppi mascherati, come a Paternò, in provincia di Catania, dove però non si vedono più le donne, invitare gli uomini a ballare, vestite con mantelli neri e maschere.
Anche durante il carnevale di Taormina, si svolgono festeggiamenti in maschera per le splendide vie della città, sfilate di carri allegorici la domenica ed il martedì grasso e tutte le sere nella piazza del centro turistico in provincia di Messina feste con balli, gare canore e giochi; come pure a Termini Imerese, in provincia di Palermo, dove oltre ai balli vari si può assistere al rogo dei due fantocci del “nannu” e della “nanna”, che concludono simbolicamente la festa.

A Mezzojuso, in provincia di Palermo, durante il carnevale possiamo assistere ad una manifestazione, le cui origini risalgono al XVII secolo, che si svolge nella pubblica piazza, “Il Mastro di Campo”, interpretata da circa 90 personaggi che indossano costumi che si rifanno al sec. XV e che racconta la storia d’amore fra il Mastro di Campo e la Regina.
Tra i più noti di tutta la Sicilia, il carnevale di Sciacca in provincia di Agrigento. Di origini antiche, risalenti al 1800, oggi per la realizzazione dei carri e delle maschere allegoriche, la cui sfilata inizia il sabato e finisce il martedì grasso, sono coinvolti artigiani, scultori ed architetti. Durante la festa si possono inoltre gustare le pietanze tipiche preparate durante questa manifestazione, vino, salsiccia, maccheroni al sugo e cannoli di ricotta.
A Misterbianco, in provincia di Catania, la domenica antecedente quella di Carnevale , la domenica di Carnevale ed il martedì grasso, possiamo assistere alla sfilata di oltre settecento maschere, i cui abiti sono realizzati con grande maestria ed in materiali pregiati.
Durante il carnevale di Belpasso, provincia di Catania, la consueta sfilata dei carri è preceduta dal recital dei poeti dialettali locali e a Chiaramonte Gulfi in provincia di Ragusa il lunedì sera si effettua la sagra della salsiccia. A Saponara in provincia di Messina, nel corso della sfilata di gruppi mascherati, possiamo ammirare la tipica figura dell’Orso, realizzata utilizzando pelli di capra.
A Corleone, in provincia di Palermo oltre al consueto corteo dei carri allegorici, il Martedì Grasso si svolge il rogo del fantoccio nannu agghindato con una collana di salsiccia e portato a spalle dal simbolo del Carnevale la maschera del Riavulicchio, che simboleggia la rinascita di questa festa, non celebrata per oltre trenta anni e rinata negli anni 90. Durante il trofeo dei quartieri, viene premiato il carro o il gruppo mascherato più bello.
A Novara di Sicilia, in provincia di Messina, si svolge Il Gioco del Maiorchino, durante il quale delle squadre lanciano lungo un percorso , “a maiurchèa”, tipico formaggio pecorino stagionato.
Il martedì grasso, durante la Sagra del Maiorchino si possono gustare ricotta, maccheroni di casa conditi con sugo di maiale e cosparsi di maiorchino grattugiato.
La domenica di carnevale giochi e premi per tutti i bambini.Dulcis in fundo il carnevale di Acireale, teatro delle maraviglie: maschere, coriandoli, luci, fiori, musica e soprattutto tanto calore umano. Le stupende vie e piazze del centro storico di Acireale sono la cornice ideale per uno spettacolo che raggiunge il clou con le sfilate dei carri, attraverso i quali gli artigiani acesi esprimono la loro arguzia e fantasia stimolando quella degli altri. E’ del 1594 il documento più antico sul carnevale acese, durante il quale vi era l’abitudine di giocare tirando arance e limoni.
Non manca naturalmente la tradizione gastronomica legata a questa ricorrenza. Tra i dolci le Chiacchiere una sfoglia sottile con tanto zucchero a velo, le Castagnole e le Zeppole frittelle rotonde ripiene di crema, le Teste di Turco che contengono anche uva passa e sono prodotte nelle zone di Modica, e la tradizionale Pignoccata, che si prepara con farina, zucchero, tuorli, ed un pizzico di sale. Tra i primi Maccheroni al ragù o maccarruna di sdirrimarti, tipici della contea di Modica, o i più comuni maccarruna ca sasizza conditi con ragù di cotenna di maiale o salsa di pomodoro, il Minestrone del giovedì grasso, una zuppa con patate, fave secche sgusciate, cipolla, prezzemolo, lardo di maiale a cubetti, pepe e sale e lo stufato con il sugo di carne di maiale e la salsiccia, che viene preparato il martedì grasso.

 

Di L. Corsaro

03/03/2011 – C.C.R. ACCADEMIA SICILIA “RADUNO DI SOFTBALL”

marzo 3, 2011 by admin  
Filed under Attività, In primo piano

Commenti disabilitati

C.C.R. Sicilia: domenica ambientale per le ragazze del softball siciliano.

 Il maltempo ha stoppato i raduni delle categorie ragazzi, cadetti ed allievi, ma non ha fermato le ragazze del softball che domenica 27 febbraio non sono mancate all’appuntamento al diamante di Paternò. Un’inaspettata giornata di sole ha fatto da cornice al raduno delle categorie ragazze, cadette e juniores che, dopo essersi cimentate in un allenamento specifico, hanno lasciato il campo di gioco per partecipare al laboratorio ambientale.

Ancora una volta la sede del Comitato Regionale FIBS ha ospitato le ragazze e la sala riunioni si è trasformata in un vero laboratorio. Gestito ed organizzato dalla professoressa Luisa Colosi, coadiuvata dallo staff del progetto,  il laboratorio ambientale è stato basato sull’applicazione diretta delle scienze: la scomposizione dei colori, le fonti di energia alternative, l’osservazione pratica al microscopio hanno permesso una più vera conoscenza dell’ambiente. Il pomeriggio è poi continuato con un vivace gioco a squadre sempre dal tema naturalistico.

Una domenica diversa quella appena trascorsa, giornata in cui il laboratorio ambientale è stato una normale prosecuzione del laboratorio sportivo, a riprova del fatto che vi è un comune denominatore, quale l’aggregazione ed il piacere di stare insieme…in modo sano e costruttivo.

       Di D. Pellegrino

01/03/2011 – C.C.R. ACCADEMIA SICILIA ” I GIOVANI E S. AGATA”

marzo 1, 2011 by admin  
Filed under Attività

Commenti disabilitati

Nell’ambito del progetto “I Giovani  scoprono l’Italia, attraverso la cultura e le tradizioni, per uno sviluppo sociale di coesione”, giorno 05 febbraio 2011, in occasione dei festeggiamenti in onore della Santa Patrona di Catania, S.Agata, è stata organizzata una “trasferta” presso il capoluogo catanese per avvicinare e far conoscere ai giovani il suggestivo culto della Santa.

Il percorso si è sviluppato lungo le principali tappe del passaggio del fercolo della Santa, quali via Crociferi, piazza Duomo, la Cattedrale ecc, cioè di tutti quei luoghi del culto, cari ai catanesi, dove si sono avvicendate nel III sec. A.C. le più significative esperienze di Sant’Agata quali il carcere, il martirio e la morte.

Questo percorso ha difatti offerto ai giovani delle scenografie mozzafiato: le undici candelore parate a festa che aprono la processione, il cordone di almeno settecento devoti inneggianti (“tutti devoti tutti. Cittadini, viva Sant’Agata”) che tirano il fercolo della Santa, il corteo interminabile di devoti ed i coloratissimi e suggestivi fuochi pirotecnici.

È stata una stimolante occasione per i ragazzi che hanno potuto fare diretta esperienza di ciò che questa festa rappresenta, sia sotto il profilo religioso che per i suoi aspetti folkloristici legati ad una centenaria tradizione popolare.

 


Di L. Corsaro

01/03/2011 – C.C.R. ACCADEMIA SICILIA “I GIOVANI SCOPRONO IL CULTO DI S. AGATA”

marzo 1, 2011 by admin  
Filed under Attività

Commenti disabilitati

   Montaggio video a cura di A. Peci

01/03/2011 – C.C.R. ACCADEMIA LAZIO “IL COLOSSEO” Di Simone Rossetti

marzo 1, 2011 by admin  
Filed under Attività

Commenti disabilitati

Il Colosseo, originariamente conosciuto come Anfiteatro Flavio o semplicemente come Amphitheatrum, è il più famoso anfiteatro romano, ed è situato nel centro della città di Roma. In grado di contenere fino a 50.000 spettatori, è il più grande e importante anfiteatro romano, nonché il più imponente monumento della Roma antica che sia giunto fino a noi.

Storia

La sua costruzione iniziò nel 72 sotto l’imperatore Vespasiano, della dinastia Flavia. I lavori vennero finanziati, come altre opere pubbliche del periodo, con il provento delle tasse provinciali e il bottino del saccheggio del tempio di Gerusalemme (70 d.C.). L’area scelta era una vallata tra la Velia, il colle Oppio e il Celio, in cui si trovava un lago artificiale (lo stagnum citato dal poeta Marziale) fatto scavare da Nerone per la propria Domus Aurea. Questo specchio d’acqua, alimentato da fonti che sgorgavano dalle fondazioni del Tempio del Divo Claudiosul Celio, venne ricoperto da Vespasiano con un gesto “riparatorio” contro la politica del “tiranno” Nerone che aveva usurpato il terreno pubblico, e destinato ad uso pubblico, rendendo così evidente la differenza tra il vecchio ed il nuovo principato.

Vespasiano fece dirottare l’acquedotto per uso civile, bonificò il lago e vi fece gettare delle fondazioni, più resistenti nel punto in cui sarebbe dovuta essere edificata la cavea. Vespasiano vide la costruzione dei primi due piani e riuscì a dedicare l’edificio prima della propria morte nel 79. L’edificio era il primo grande anfiteatro stabile di Roma, dopo due strutture minori o provvisorie di epoca giulio-claudia (l’amphiteatrum Tauri e l’amphiteatrum Caligulae) e dopo ben 150 anni dai primi anfiteatri in Campania.

Il figlio e successore di Vespasiano, Tito, aggiunse il terzo e quarto ordine di posti e inaugurò l’anfiteatro con cento giorni di giochi, nell’80. Poco dopo, il secondo figlio di Vespasiano, l’imperatore Domiziano, operò importanti modifiche, completando l’opera ad clipea (probabilmente degli scudi decorativi in bronzo dorato), aggiungendo forse il maenarium summum e realizzando i sotterranei dell’arena: dopo il completamento dei lavori non fu più possibile tenere nell’anfiteatro delle naumachie (rappresentazioni di battaglie navali), che invece le fonti riportano per l’epoca precedente.

Struttura

L’edificio forma un’ellisse di 527 m di perimetro, con assi che misurano 187,5 m per 156,5 m. L’arena all’interno misura 86 m per 54 m, con una superficie di 3.357 m². L’altezza attuale raggiunge i 48,5 m, ma originariamente arrivava ai 52 m.

Il Colosseo, come tutto il centro storico di Roma, è stato inserito nella lista dei Patrimoni dell’umanità dall’UNESCO nel 1980. Nel 2007 il complesso è stato anche inserito fra le Sette meraviglie del mondo moderno nell’ambito di un controverso concorso.

01/03/2011 – C.C.R. ACCADEMIA LAZIO “PIRAMIDE CESTIA” Di Antonio Serafini

marzo 1, 2011 by admin  
Filed under Attività

Commenti disabilitati

Fu costruita tra il 18 e il 12 a.C. come tomba per Caio Cestio Epulone, un membro dei septemviri epulones; è in calcestruzzo, con cortina di mattoni e copertura di lastre di marmo bianco di Carrara; è alta 36,40 metri con una base quadrata di circa 30 metri di lato e si leva su una piattaforma di cementizio.

Nonostante la montagna di calcestruzzo, la piramide fu costruita in soli 330 giorni, forse anche meno. Infatti Caio Cestio nel testamento dispose espressamente che gli eredi gli innalzassero il sepolcro piramidale entro tale termine, pena la perdita della ricca eredità, come ricorda l’iscrizione scolpita sul fianco orientale del monumento: opus absolutum ex testamento diebus CCCXXX, arbitratu (L.) Ponti P. f. Cla (udia tribu), Melae heredis et Pothi l(iberti). Gli eredi si affrettarono ad eseguire la disposizione testamentaria, tanto che, sembra, completarono la costruzione della piramide con qualche giorno di anticipo.

All’interno di questa montagna di calcestruzzo vi è un’unica camera sepolcrale, di 5,95 x 4,10 ed alta 4,80 metri, la cui cubatura costituisce poco più dell’1% del volume complessivo del monumento. Su entrambi i lati verso oriente e verso occidente, a due terzi dell’altezza, è incisa nel rivestimento l’iscrizione che registra il nome e titoli di Cestio; sul solo lato orientale soltanto, a circa un terzo dell’altezza, sono descritte le circostanze della costruzione del monumento.

La Piramide Cestia dal prato del Cimitero acattolico

Una comparazione della forma con le Piramidi di Giza rivela che la resistenza strutturale del calcestruzzo ha permesso di costruire la piramide romana ad un angolo molto più acuto di quelle dell’Egitto. La forma più slanciata ha permesso che la Piramide Cestia raggiungesse un’altezza maggiore con la stessa quantità di materiale.

Il monumento era posto lungo la Via Ostiense, era circondato da una recinzione in blocchi di tufo, oggi parzialmente in vista, aveva 4 colonne agli angoli (di cui sono state rialzate quelle dal lato opposto dell’Ostiense) e due statue del defunto ai lati della porta.

La camera sepolcrale con volta a botte – originariamente murata al momento della sepoltura, come nelle piramidi egizie – è dipinta in bianco, con sottili cornici e figure decorative (sacerdotesse ed anfore alle pareti, 4 figure di Nike sulla volta) di stile pompeiano. È relativamente ben conservata, ma completamente nuda, e sulla parete di fondo, dove doveva esserci il ritratto del defunto, ora c’è un buco, praticato da scavatori alla ricerca di tesori.

Storia

La presenza di un monumento funebre in forma di piramide a Roma si deve probabilmente al fatto che l’Egitto era divenuto provincia romana alcuni anni prima, nel 30 a.C., e la cultura sontuosa di questa nuova provincia stava venendo di moda anche a Roma.

Nel Medioevo, la credenza popolare identificava la Piramide come “meta Remi”, collegandola con un’altra piramide indicata come “meta Romuli”, molto simile e coeva esistente sino al 1499 nel rione di Borgo, riportata nella Pianta della città di Roma di Alessandro Strozzi del 1474, e demolita nel XVI sec. da Alessandro VI per l’apertura della nuova strada di Borgo Nuovo. Lo stesso Francesco Petrarca, umanista e esperto latinista, in un’epistola indica la Piramide come “sepolcro di Remo”. Poggio Fiorentino per spiegare l’errore del grande scrittore afferma che esso fu causato dal “non avere il grande uomo voluto scoprire l’iscrizione coperta dagli arbusti”. Per il riferimento fantasioso alle origini della fondazione di Roma oltre che per la sua forma la Piramide Cestia fu molto ammirata dai viaggiatori, in particolare nel Seicento.

Nel III secolo la piramide di Cestio fu incorporata nelle Mura Aureliane, delle quali venne a costituire un bastione, e l’attuale accesso corrisponde ad una posterula che immetteva su una strada secondaria – il cui basolato è in vista – in direzione dell’emporio sul Tevere.

Nel 1663, furono intrapresi degli scavi per ordine di Alessandro VII, che ne fece incidere la memoria sulla facciata: all’esterno furono trovate le basi di due statue dedicate a Cestio e fu scavata un’apertura nella piramide stessa, scoprendo la camera sepolcrale. Esiste anche un progetto del Borromini per trasformare la cella funeraria in chiesa, che non ebbe seguito.

24/02/2011 – C.C.R. ACCADEMIA TOSCANA

febbraio 24, 2011 by admin  
Filed under Attività

Commenti disabilitati

Un grande successo in Toscana per il Burlamacco Day organizzato dall’iniziativa Progetto Giovani Accademia Regionale Toscana.

 Sabato 19 febbraio con la cornice di un sole tiepido e di un cielo limpido, da giornata di anticipata primavera, la Toscana del baseball e del softball si è mossa, compatta, verso  3 sedi per partecipare ai vari raduni dislocati sul territorio della regione: in totale sono stati coinvolti 120 atleti, provenienti, da tutte le province, accompagnati ,come sempre, da volenterosi tecnici e appassionati genitori.

Questo il resoconto della giornata, della quale lo staff Accademia Regionale Toscana Progetto Giovani è pienamente soddisfatto:

a Grosseto, su due campi, ospiti delle societa Junior Grosseto e Rosemar,  si contano 45 partecipanti tra cadetti, allievi e ragazzi.

Nei due campi di Firenze ospiti della Fiorentina Baseball e Asd Antella si riuniscono 85 atleti di tutte e tre le categorie.

Sempre a Firenze, a Sesto Fiorentino, ospiti della società Sestese, si radunano 24 ragazze di varie età.

Lo staff del softball ha deciso di far partecipare al raduno anche le piccolissime provenienti dalle società di baseball che fanno il loro primo debutto con la “palla gialla”: esordio quindi per Azzurra Baroncini classe 1999 e Arianna Mazzanti classe 2000.

 

Tra gli obiettivi dell’accademia, oltre quello di monitorare i giovani talenti della regione e lavorare per le selezioni regionali, c’ è, comunque, quello di creare momenti di incontro tra atleti e tecnici delle diverse società.

Momenti di socializzazione e aggregazione organizzati in parallelo proprio alle linee guida del Progetto della Sicilia, regione capo e coordinatrice.

 La Toscana è già al lavoro per il prossimo raduno ed in stretta collaborazione con la Fibs regionale ha previsto un week end al mese libero dai campionati giovanili per organizzare giornate come quelle già svolte a gennaio e come questa di febbraio.

 In calendario è prevista per aprile la seconda tappa importante del Progetto Giovani, organizzata dalla regione Sicilia, che si terrà a Nettuno.

Nei previsti 3 giorni di raduno si incontreranno le accademie regionali aderenti al progetto, che si presenteranno  con 6 atleti e 6 atlete in rappresentanza di ogni regione coinvolta.    

 Per evidenziare l’importanza del “progetto Giovani” e garantire la sua prosecuzione anche nel 2012, Vi preghiamo di registrarvi sul sito www.progettogiovanibaseball.org, le registrazioni, gratuite, possono essere fatte da atleti, dirigenti, genitori e tecnici. La registrazione offre ai ragazzi ed alle ragazze l’opportunità di accedere ai laboratori didattici e la possibilità di inviare materiale sulla propria regione, contribuendo all’ arricchimento de sito ufficiale, come fanno già i partecipanti al progetto delle altre regioni.

 

 

23/02/2011 – C.C.R. ACCADEMIA SICILIA “IL BASEBALL IN PRIMA SERATA”

febbraio 23, 2011 by admin  
Filed under Attività

Commenti disabilitati

La cinematografia americana ha offerto gli spunti di discussione per la serata Visione d’insieme organizzata dal CCR Sicilia.

 Con un padrone di casa d’eccezione, la sede del C.R. FIBS Sicilia, lo scorso sabato 19 febbraio ha avuto luogo un’iniziativa dedicata ai ragazzi siciliani aderenti al progetto “I Giovani scoprono l’Italia, attraverso  la cultura e le tradizioni per uno sviluppo sociale di coesione”.

Una serata all’insegna dell’aggregazione, dello scambio inter-personale di idee e di un dibattito aperto sulle tematiche estrapolate dal noto film americano “Hardball”.

Opinione condivisa quella che il gioco di squadra è imprescindibile dal concetto di sentirsi veramente squadra. E la “squadra” di circa 40 ragazzi, presente sabato scorso, si è presentata  partecipe ed interessata al momento di riflessione comune, al quale è stato intercalato una breve delucidazione sul progetto mediante la proiezione di video relativi al laboratorio ambientale-culturale, attualmente in corso.

La serata si è conclusa con un festoso convivio a base di fantasia di pizza e buffet di dolci tipici della cucina casalinga siciliana. L’entusiasmo dei partecipanti ha confermato la validità della manifestazione.

Nonostante sia attesa, da parte dei ragazzi, una replica della serata di sabato scorso, il CCR Sicilia continua con un’incalzante programmazione di attività che riguardano l’intero prossimo fine settimana.


23/02/2011 – C.C.R. ACCADEMIA LAZIO “IL BASEBALL E’ PER TUTTI”

febbraio 23, 2011 by admin  
Filed under Attività, In primo piano

Commenti disabilitati

Nell’ambito del progetto “I Giovani Scoprono l’Italia, attraverso la cultura e le tradizioni, per uno sviluppo sociale di coesione”. Marco Brandi ed Elena Cappuccini organizzano una serie di eventi per la promozione del progetto e delle tantissime attività.Eventi rivolti ai giovani della scuola dell’obbligo e si inseriscono nel più vasto progetto di portata nazionale che intende collegare sport e cultura. Numerosi i giovani accorsi al primo appuntamento, e,  nonostante le condizioni meteo non siano state le migliori, è stato un approccio divertente alla disciplina del “batti e corri” ed ancora più vasta è stata la partecipazione nel secondo appuntamento, previsto per sabato 5 febbraio.Sei istruttori ed istruttrici si sono suddivisi l’impegno in altrettante “stazioni di apprendimento” dando luogo quindi ad una mini-gara sul “diamante” di Acilia. L’approccio alla musica ed una visita alle antiche sedi della Roma antica, previste per gli ultimi due appuntamenti, si aggiungeranno alla pratica sportiva regalando ai giovani, momenti di integrazione con l’ambiente.       
   

 

22/02/2011 – C.C.R. ACCADEMIA LAZIO “ROMA CITTA’ ETERNA”

febbraio 22, 2011 by admin  
Filed under Attività

Commenti disabilitati

 

Quanti sono i monumenti romani?

Ad una prima analisi, sono suddivisi in 54 siti principali.  Non saremo qui  a citarli tutti, ma vale la pena di ricordare quelli che sono più cari ai romani, agli italiani e alle macchine fotografiche dei….giapponesi.Come è noto Roma era provvista di porte risalenti al periodo dei Cesari e di mura risalenti all’alto Medioevo. Fino a qualche anno fa, prima del ‘boom’ degli anni ’60, i romani erano abituati alle famose “gite fuor de porta” cioè verso le osterie ed i piccoli ristoranti di periferia o dei paesetti vicini (Frascati, Rocca di Papa, i laghi di Castelgandolfo e Nemi). Le mamme e le nonne preparavano il desinare, i papà si impegnavano in una partitella a carte, i bambini giocavano i mille giochi che ormai si perdono nella memoria, sostituiti dalle play-stations e similari. La Fontana di Trevi, un tempo mèta dei cosiddetti ‘vitelloni’ sempre pronti a tentare l’approccio con le biondissime turiste nordiche o americane, era il luogo che stimolava lo studio delle frasi in inglese per ‘abbordare’ le straniere.La grande Piazza S.Pietro con gli effetti di luce e di prospettiva, luogo imperdibile per credenti e non credenti.Piazza di Spagna e la bella scalinata di Trinità dei Monti, riportata in quasi tutti i films ‘girati’ nella capitale.  Barcaccia

 

Piazza Venezia, l’Ara Coeli e la Scalinata del Campidoglio, con la statua equestre del Marc’Aurelio (il bronzo che scopre in oro, secondo la tradizione orale) che lega il Foro Romano con il Colosseo, attraverso la via dei Fori Imperiali. Proprio questa larga via, conosciuta ai più per le sfilate dei mezzi militari, in occasione delle feste nazionali, è stata sede,  lo scorso anno,  di una bella manifestazione sportiva con un sito dedicato al baseball, attraverso il ‘tunnel’ presso-statico, per provare l’emozione di battere una pallina, sotto lo sguardo sorpreso delle statue dedicate ai consoli romani. 

Altri luoghi di notevole rilevanza: il Pantheon, dove riposano numerosi regnanti italiani e Piazza Navona, cara soprattutto ai bambini, per la visita annuale della Befana.

 

La piramide di Caio Cestio, fatta  costruire da lui dopo che gli avevan o predetto la morte a causa di un  fulmine, visto che i corpi triangolari,  disperdono ‘a terra’ le eventuali  scariche elettriche…ebbene il nobile romano scelse una giornata di sole, per uscire dal suo ‘bunker’ e, difficile a credersi, uno dei rarissimi fulmini a ciel sereno, lo rapì agli effetti dei suoi cari. Cosa dire di Castel S.Angelo? La residenza papale fortificata (connessa a San Pietro, attraverso un passaggio sotterraneo); il castello è noto anche per le vicende di Tosca, che si tuffò, con esito funesto,  nel biondo Tevere (secondo quanto narra l’omonima opera lirica).  Tra i luoghi cari ai ‘romanacci’ la celebre Trastevere …”si nun sei trasteverino nun sei romano” cantavano i cittadini che si trovavano da quella parte del Tevere non distante da Regina Coeli, che accoglie ancor oggi i reclusi; pure del carcere si diceva: “si nun sei stato a regina cieli, nun sei romano”; naturalmente si parla di una Roma, per certi versi sparita, come credo capiti alla maggior parte delle città di questo nostro Bel Paese.

Meno celebre, la Bocca della Verità. Un ‘capoccione’ dalla vasta apertura labiale, posto  dall’altra parte del Tevere, nei pressi  della vasta piana del Circo Massimo (luogo di sfida tra le bighe) in quella bocca ponevano il braccio gli accusati di menzogna e si dice che i bugiardi perdessero il braccio, mentre i sinceri lo ritraevano olezzante del  profumo che ha la Verità.

Notissimi anche i Sette Colli sui quali riposa la Roma antica dei poeti e dei romantici, dei cantastorie e dei papi, dei principi e dei carrettieri a vino, dove si cantava a squarciagola “se non sei degno, de regge er moccolo…”  A reggere il ‘moccolo’ era un servitore che, per illuminare la coppia in vena di scambiarsi effusioni, teneva in mano una robusta candela (il moccolo, appunto); per questo ‘reggere il moccolo’ significa, proteggere una notizia, un evento, essere complici.

L’Arco di Costantino e quello di Traiano, le tre basiliche (oltre alla già citata S.Pietro). Il Ponte Milvio dove si affermò la cristianità. Poi le ‘madonnare’, Rugantino, le streghe, gli stornelli, i Parioli, l’Eur, il Museo del Vaticano, quello Capitolino, l’Ara Pacis, la Lupa der Campidojo…citati così senza un ordine specifico. “Dove vai oggi, al museo o allo Zoo?” – “Vado a vedè la partita Roma-Lazio”. Vano tentativo di recuperare le antiche lotte tra gladiatori. Un panorama più vasto potrebbe essere tracciato prossimamente anche per migliorare la conoscenza di questa città antica, ma non vecchia, moderna ma non futuristica. Conoscere è capire, fondare il futuro sulla conoscenza del passato, capire da quale radice viene la pianta e, soprattutto, non cadere nella meraviglia di quel turista che, vedendo per la prima volta il Colosseo dal vero, commentò in un italiano stentato “Io stato Roma, visto Culiseum tutto rotto” (traduzione: “incredibile che una costruzione talmente antica e preziosa, sia stata lasciata così piena di buchi…”).

                                                                                                                           Riccardo Brandi

21/02/2011 – C.C.R. SICILIA “I GIOVANI SCOPRONO L’AMBIENTE”

febbraio 21, 2011 by admin  
Filed under Attività, In primo piano

Commenti disabilitati

“Esplorare l’Ambiente attraverso l’applicazione delle scienze”

 

21/02/2011 – C.C.R. ACCADEMIA REGIONALE SICILIA

febbraio 21, 2011 by admin  
Filed under Attività

Commenti disabilitati

RADUNI REGIONALI DELLE RAPPRESENTATIVE DI CATEGORIA

17/02/2011

febbraio 17, 2011 by admin  
Filed under Attività, In primo piano

Commenti disabilitati

VISIONE d’ INSIEME  dal Film    “HARDBALL”

 

16/02/2011 – SICILIA BAROCCA

febbraio 16, 2011 by admin  
Filed under Attività

Commenti disabilitati

Di D. Pellegrino

16/02/2011 – I CASTELLI DI SICILIA

febbraio 16, 2011 by admin  
Filed under Attività

Commenti disabilitati

Di D. Pellegrino

15/02/2011 – ISOLE SICILIANE

febbraio 15, 2011 by admin  
Filed under Attività

Commenti disabilitati

Di G. Marici

10/02/2011 – ATTIVITA’ IN TOSCANA

febbraio 10, 2011 by admin  
Filed under Attività

10/02/2011 - M. Banchelli

C. C. R. Attività in Toscana

08/02/2011 – C.C.R. ACCADEMIA REGIONALE SICILIA

febbraio 8, 2011 by admin  
Filed under Attività

Commenti disabilitati

RADUNI REGIONALI DELLE RAPPRESENTATIVE DI CATEGORIA

07/02/2011 – SICILIA

febbraio 7, 2011 by admin  
Filed under Attività

Commenti disabilitati

Di G. Marici

07/02/2011 – LA FESTA DI SANT’AGATA A CATANIA

febbraio 7, 2011 by admin  
Filed under Attività

Commenti disabilitati

   Per il popolo catanese, si sono  conclusi  da poche ore i tradizionali festeggiamenti in onore di Sant’ Agata. Il centro storico di Catania ha ospitato in questi giorni la marea di fedeli, che come ogni anno, assiste commosso al passaggio del Fercolo con le spoglie della Patrona Vergine e Martire Agata.  Il 5 febbraio, ultimo giorno di festeggiamenti, anche i ragazzi del “Progetto Giovani” hanno voluto scoprire il culto, la devozione, il folclore e la tradizione che lega i Catanesi  a Sant’ Agata. La festa di Sant’ Agata è la terza festa, in ordine di partecipazione e importanza, dopo la settimana Santa di Siviglia e la Festa di S. Rosa da Lima in Perù. La storia religiosa di Catania, ha inizio con la figura splendida e soave di Agata. Anche il nome che gli venne dato dai genitori Rao e Apolla, è come una premonizione della sua santità, infatti  “ Agata” in greco significa “ buona”. La data della sua nascita è incerta ma sicuramente collocabile a Catania tra il 230 e il 238 d.C. Agata era di ricca e nobile famiglia  ma distaccata e lontana dall’ ambiente che la circondava, nonostante ciò il Proconsole Quinziano, a cui l’ Imperatore aveva conferito nel territorio catanese tutti i poteri, si innamorò di lei. Quando Agata lo respinse venne fuori tutta la sua superbia e arroganza. In quel periodo era in corso una ferocissima persecuzione contro i cristiani così Quinziano ne approfittò per il suo ricatto. Agata in un primo momento venne blandita e poi all’ennesimo rifiuto, subì la tortura mediante lo strappo delle mammelle. La giovane Agata affrontò con molta serenità tutte le sofferenze che le erano state inflitte, ma stremata per le continue sevizie, non resistette al supplizio dei carbo ni ardenti, così morì il 5 febbraio del 251. Le origini del culto agatino risalirebbero all’ anno successivo al suo martirio. La conversione collettiva del popolo infatti si ebbe col primo miracolo compiuto dal Velo agatino nel 252 che, portato in processione, arrestò il fiume di lava diretto verso Catania. L’ origine della festa invece, potre bbe risalire al 1186 quando le reliquie agatine trafugate dal generale bizantino Maniace nel 1040, avre bbero fatto ritorno a Catania nel 1126. Nel corso dei secoli, il culto agatino e andato sempre più rafforzandosi. La festa vive il suo momento più alto nei giorni 3,4, e 5 febbraio quando iniziano le funzioni del Triduo. Tra il sacro e il profano, riti laici e religiosi si intrecciano per dar vita a uno spettacolo suggestivo  predominando sicuramente l’elemento religioso.  I devoti agatini con il loro sacco  bianco, trainano lungo le strade del centro storico il sacro Fercolo con il busto reliquiario della Santa e lo scrigno contenente le altre reliquie. Tra i momenti più suggestivi della festa sono da citare il canto delle Clarisse in via Crociferi, la salita di San Giuliano e la sontuosa sfilata dei cerei lungo le vie cittadine.

 

 

 

 

04/02/2011 – BENVENUTI A PATERNO’

febbraio 4, 2011 by admin  
Filed under Attività

Commenti disabilitati

Di C. Marici

04/02/2011 – PROCEDE IN TOSCANA IL PROGETTO GIOVANI

febbraio 4, 2011 by admin  
Filed under Attività

Commenti disabilitati

L’ACCADEMIA REGIONALE TOSCANA NELL’AMBITO DEL PROGETTO “I GIOVANI SCOPRONO L’ITALIA ATTRAVERSO LA CULTURA E LE TRADIZIONI” PRESENTA SABATO 19 FEBBRAIO 2011 “BURLAMACCO DAY BASEBALL e SOFTBALL”

La giornata si svolgerà con le seguenti modalità:
Baseball zona Grosseto:
Categorie CADETTI ed ALLIEVI
(nati dal maggio 1994 a tutto il 1997)
ritrovo ore 15.00 ospiti  della società Rosemar – Stadio Scarpelli – Via Orcagna – Campo grande
Categoria RAGAZZI
( nati negli anni 1998 – 1999 – 2000 )
ritrovo ore 15.00 ospiti della società Junior Grosseto – Campo Via Orcagna – Campo piccolo 
tecnico di Riferimento Roberto Di Vittorio
Baseball zona Firenze e provincia, Siena , Arezzo, Lucca, Massa, Livorno
Categorie CADETTI ed ALLIEVI
(nati dal maggio 1994 a tutto il 1997)
ritrovo ore 15.00 ospiti delle società Fiorentina Baseball e Junior Firenze
campo viale M. Fanti – Firenze
tecnico di Riferimento Valerio Ranieri
Categoria RAGAZZI
( nati negli anni 1998 – 1999 – 2000 )
ritrovo ore 15.00 ospiti della società ASD Antella – Campo Pulicciano – Antella
tecnico di Riferimento Luciano Nocentini
Softball:
dato il momento delicato della nostra disciplina il Softball Day è aperto a
TUTTE  le atlete della TOSCANA nate dall’anno 1992 all’anno 1998.
Ritrovo ore 15.00 ospiti della società Sestese Softball – campo via Togliatti – Sesto Fiorentino
Non è necessaria una pre-iscrizione, ma occorre presentarsi con il modulo di adesione al “Progetto Giovani” già compilato.
Le sessioni di lavoro inizieranno alle ore 15,30 la fine dei lavori è prevista per le ore 19.00.
Si richiede (anzi diventa indispensabile) la collaborazione dei tecnici delle società,
si ricorda che gli atleti dovranno portare al seguito il proprio materiale da ricevitore e, altre al caschetto di battuta,  le mazze personali.
Ci scusiamo se abbiamo dovuto cambiare la locazione precedentemente comunicata per il baseball, ma l’indisponibilità di campi e strutture ha reso necessaria la correzione.
Si ringraziano le società che si sono rese disponibili ad ospitare i raduni.
Il BURLAMACCO DAY è soggetto alle condizioni meteo e potrebbe essere rimandabile, dove possibile al giorno domenica 20 febbraio, oppure al week end successivo.
Vi ricordiamo che è auspicabile, per motivi chiaramente intuibili, legati alla visibilità dei nostri sport, l’iscrizione al sito www.progettogiovanibaseball.org-
un caro saluto.
C. C. R. Accademia Regionale Toscana del Baseball e del Softball

02/02/2011 – ATTIVITA’ IN TOSCANA

febbraio 2, 2011 by admin  
Filed under Attività

Commenti disabilitati

02/02/2011 - M. Banchelli

C. C. R.  Attività in Toscana

IL PROGETTO “I GIOVANI SCOPRONO L’ITALIA” ALLA XXVI COACH CONVENTION

febbraio 2, 2011 by admin  
Filed under Attività

Commenti disabilitati

 

Una platea d’eccezione per un Progetto che

ha raccolto l’adesione di molte Regioni!

Tutti noi, dirigenti, tecnici, operatori del settore in generale, sappiamo bene quali sono gli effetti positivi di una sana pratica sportiva: lo sport EDUCA non solo al rispetto delle regole insite ad ogni disciplina sportiva, ma principalmente EDUCA al rispetto delle comuni norme di convivenza e rispetto reciproco, norme che stanno alla base della formazione etica di ogni cittadino”.Parole del Presidente del Comitato regionale FIBS Sicilia, Michele Bonaccorso, risuonate nel corso della ventiseiesima edizione della Coach Convention che si è tenuta in quel di Bologna. Platea che è stata anche il palcoscenico ideale per rilanciare e divulgare ancora di più gli entusiasmanti risultati ottenuti in questi mesi dal progetto nazionale “ I giovani scoprono l’Italia, attraverso la cultura e le tradizioni, per uno sviluppo sociale di coesione”.Bonaccorso, che è anche Referente del Progetto, ha evidenziato la costanza con la quale si sta “lavorando” in una unità di intenti che sta azzerando le distanze fisiche. Un risultato che sta anche e soprattutto nei numeri: alle iniziali sei regioni che hanno dato il via all’iniziativa, nelle scorse settimane se ne sono aggiunte molte altre, con annesse numerosissime associazioni di baseball e softball.   “Il perno delle attività laboratoriali – ha proseguito il Presidente Michele Bonaccorso -  è il sito www.progettogiovanibaseball.org. Costantemente aggiornato, il sito propone ai ragazzi  gli spunti ed i temi dei vari laboratori, presenta giochi educativi interattivi e funge da contenitore degli argomenti proposti ma anche degli elaborati realizzati dai ragazzi stessi. Per essere ancora più “vicini” ai ragazzi è stata realizzata anche una pagina su Facebook.  Con l’obiettivo finale di coltivare nei partecipanti una cultura ed una sensibilità in direzione della conoscenza e della tutela dell’ambiente e del patrimonio storico culturale,  partendo da un contesto “virtuale” si passa alla pratica di conoscenza diretta come è già stato fatto da alcune regioni che hanno organizzato escursioni e visite guidate per le squadre e per le rappresentative”. Per la cronaca, già lo scorso dicembre presso il centro CONI di Tirrenia ha avuto luogo la prima delle tre tappe, a carattere nazionale, che ha visto le 13 Regioni partecipanti. Il presidente Bonaccorso, nel corso del suo intervento, ha intanto anticipato che si sta lavorando assiduamente all’organizzazione della seconda tappa che, presumibilmente, avrà luogo a Nettuno, nel Lazio, il prossimo aprile.

 

27/01/2011 – SICILIA – VIAGGIO VIRTUALE TRA NATURA E CULTURA

gennaio 27, 2011 by admin  
Filed under Attività

Commenti disabilitati

Di L. Colosi

22/01/2011 – SICILIA d’aMARE

gennaio 25, 2011 by admin  
Filed under Attività

Commenti disabilitati

Di L. Corsaro

19/01/2011 – CASTELLO NORMANNO DI PATERNO’ (CT)

gennaio 19, 2011 by admin  
Filed under Attività

Commenti disabilitati

Simbolo della città di Paternò, il Castello Normanno fu edificato nel 1072 dal Gran Conte Ruggero per garantire la protezione della valle del Simeto dalle incursioni islamiche.

Il primo nucleo del maniero fu ben presto ampliato e dalle originarie funzioni prettamente militari fu utilizzato per usi civili, divenendo la sede signorile del territorio di Paternò che Enrico VI di Svevia assegnò nel 1195 al nobile di origine normanna Bartolomeo de Luci  consanguineo del sovrano svevo.

Il castello negli anni seguenti ospitò re e regine, tra i quali Federico II di Svevia, la regina Eleonora d’Angiò e la regina Bianca di Navarra. Il castello di Paternò e i territori sottoposti, infatti, furono inseriti nella cosiddetta Camera Reginale che venne costituita da Federico III d’Aragona come dono di nozze alla consorte Eleonora d’Angiò e che poi venne ereditata dalle Regine che si susseguirono, sino alla sua abolizione. Dopo il 1431 appartenne alla famiglia Speciale e dal 1456 fino alla fine del feudalesimo fu proprietà della famiglia vicereale dei Moncada. Utilizzato come carcere nel XVIII secolo iniziò il processo di degrado e abbandono, ma dalla fine dell’Ottocento ha visto diverse campagne di restauro che gli hanno restituito l’antica possenza.

Elaborazione artistica a cura di: S. Asero

    

17/01/2011 – TOSCANA PROGETTO GIOVANI

gennaio 17, 2011 by admin  
Filed under Attività

Commenti disabilitati

Nasce dalla spinta del progetto I Giovani  scoprono l’ Italia, attraverso la cultura e le tradizioni, per uno sviluppo sociale di coesione” , il grande raduno che ha sancito nei giorni 8 e 9 gennaio 2011 l’inizio annuale delle attività di baseball e softball in Toscana.

Sotto la bandiera del Progetto e con il patrocinio della Delegazione Regionale Toscana della FIBS, che ha fatto propri i principi ispiratori dello stesso si è, infatti, svolto un week-end di sport che, di fatto, avvia l’esperienza della neonata “Accademia Regionale del Baseball e del Softball”.

Inizia il softball, sabato 8 gennaio, presso la palestra di Sesto Fiorentino: agli ordini dello staff tecnico dell’accademia si presentano 30 ragazze, in età compresa tra i 12 ed i 18 anni. L’attività svolta dai tecnici dell’Accademia, al pari dei colleghi del settore baseball, ha riguardato, essenzialmente, una verifica del potenziale tecnico a disposizione della regione: sono stati effettuati test di valutazione atletica cui, nel pomeriggio hanno fatto seguito attività più tecniche.

Domenica 9 gennaio è la volta del baseball, nella cornice del centro CONI di Tirrenia, sede dell’Accademia Nazionale , il baseball toscano assedia nel vero senso della parola le due palestre: si sono radunati ben 85 atleti, tra i 14 ed i 16 anni, provenienti da tutta la regione assistiti da circa 20 tecnici e una moltitudine di genitori.

Lo staff dell’accademia è stato accolto dal tutor del centro di Tirrenia, Daniele Santolupo, che ha poi guidato gli atleti in alcune delle attività della giornata insieme al giovane accademista Fabrizio Brignone. Presenza di spicco tra i numerosi tecnici intervenuti quella di Angelo Fanara, che ha contribuito al lavoro tecnico programmato.

La Toscana ha risposto con entusiasmo e passione all’iniziativa del Progetto Giovani, lo staff dell’accademia regionale ha illustrato gli obiettivi e il percorso che effettuerà nei prossimi mesi. Doverosi i ringraziamenti a Marinella Mojoli responsabile dell’accademia per l’ospitalità e la collaborazione del suo staff, e alle società toscane per l’adesione e la fiducia verso questa iniziativa, ai genitori e agli atleti per la grande passione dimostrata.

17/01/2011 – PARCO NATURALE DELLE DOLOMITI FRIULANE di Anna Battigelli

gennaio 17, 2011 by admin  
Filed under Attività

Commenti disabilitati

 

Il Parco Naturale delle Dolomiti Friulane è una delle numerose bellezze del Friuli Venezia Giulia che, per usare le parole di Ippolito Nievo, non è nient’altro che un piccolo compendio dell’Universo.

Il Parco si estende nella parte nord-ovest della regione e comprende la parte montana – ma nessun centro abitato – delle province di Udine e Pordenone. Ed è proprio questa la sua caratteristica, insieme all’alto grado di biodiversità soprattutto per quanto riguarda la fora, a renderlo unico nel suo genere e particolarmente attraente agli occhi degli escursionisti o dei semplici passeggiatori: è facile incontrare caprioli, camosci, cervi, stambecchi, galli forcelle e galli cedroni, marmotte e perfino vedere volare l’aquila reale (simbolo del Parco), che qui ha trovato l’habitat giusto per nidificare e riprodursi.

Il Parco inoltre ha accresciuto la sua fama grazie ai recenti ritrovamenti di impronte di dinosauro.

Questo territorio è considerato di grande interesse non solo naturalistico e ambientale, ma anche geologico, sia per la struttura tettonica dell’area, sia per la presenza diffusa di ghiacciai fino a poche migliaia di anni fa. Il territorio qui è infatti in continua evoluzione ed è dunque caratterizzato da numerose faglie, sovrascorrimenti e stratificazioni rocciose di notevole interesse e che conferiscono al paesaggio un aspetto singolare.

Ma è d’inverno che il paesaggio qui diventa fiabesco: il candore della neve che riscopre queste vallate lunghe e strette, i toni chiari della roccia dolomitica, il silenzio di queste zone disabitate rendono le passeggiate con sci da fondo o con racchette da neve davvero un’esperienza magica. Per i più avventurosi, c’è sempre la possibilità di provare l’arrampicata su cascate ghiacciate e lo sci alpinismo.

E, a proposito di sci, ecco le immagini del Monte Zoncolan, incastonato nel meraviglioso scenario delle prealpi Carniche, ai margini del Parco Naturale delle Dolomiti Friulane…e di alcuni dei suoi protagonisti, bravi non solo sui campi da baseball e da softball…

 

 

 

  …un nuovo tipo di streching?…

 

 

 

 

 

 

 

 

 

-13°C…vicine vicine per scaldarsi

 

 

 

 

I superstiti…

 

 

 

 

 

 

 

 

Quota 2000 metri

 

 

 

 

  

 

 

 

Spettacolare…e nelle giornate limpide
si vede pure il mare!

08-09/01/2011 – C.C.R. – Accademia Regionale Toscana

gennaio 10, 2011 by admin  
Filed under Attività

Commenti disabilitati

Il C.C.R.,  Accademia Regionale Toscana inizia bene il  2011,  organizzando due raduni che vede coinvolti numerosi giovani di tutta la Regione.

Una due giorni all’insegna del Baseball e del Softball ma anche del sano divertimento e dell’aggregazione, ovviamente  tutto in  linea con  la filosofia del progetto  “I giovani scoprono l’Italia”  .

L’8 gennaio, Firenze  ha ospitato le ragazze del Softball toscano, mentre, Tirrenia il 9 gennaio presso il centro CONI sede dell’’Accademia nazionale ha ospitato oltre 80 ragazzi  e circa quindici   tecnici  ed accompagnatori.

 

30/12/2010 – FIRENZE IN BIANCO

dicembre 30, 2010 by admin  
Filed under Attività

Commenti disabilitati

 S. Nava

29/12/2010 – LE SALINELLE DI PATERNO’

dicembre 29, 2010 by admin  
Filed under Attività

Commenti disabilitati

 

All’ interno di un’ area che interessa il comune di Paternò, cittadina situata sulle pendici sud – ovest dell’Etna a 20 chilometri da Catania, sorgono le Salinelle dei Cappuccini o dello Stadio e le Salinelle del fiume.

Le Salinelle sono dei campi di vulcani di fango.

Un vulcano di fango è una piccola collina alta da pochi decimetri a parecchi metri che erutta argille, un sedimento non litificato estremamente fine costituito da Allumino-Silicati Idrati, rammollita dall’ acqua unita a sostanze saline ed anche a metano e idrocarburi.

Le temperature delle acque emesse varia da 16° a 18° C.

Si tratta di un fenomeno di vulcanesimo secondario ed è interessante dal punto di vista ambientale e scientifico. Le Salinelle dei Cappuccini o dello Stadio sono ubicate nella periferia occidentale di Paternò, nei pressi dello stadio comunale, in una zona di importanza archeologica notevole e coprono un’ area di circa 30.000 metri quadrati.

Una delle ipotesi sulla genesi delle salinelle di Paternò è legata all’ attività sismica del vulcano siciliano. Infatti a partire dal 1999 è stata osservata un’ intensa attività eruttiva che ha quasi sempre preceduto di qualche mese, le eruzioni vulcaniche dell’ Etna.

In questi casi sono stati eruttati notevoli quantità di fango caldo (30° – 40° C ). L’ elevata salinità delle acque che risalgono in superficie si riflette nell’ assenza di vegetazione e nella presenza di incrostazioni biancastre che fuoriescono dagli orifizi.

Ad un paio di chilometri di distanza, entro la Valle del Simeto, nascoste in una verdeggiante distesa di agrumeti, che fa da contraltare al paesaggio brullo del versante opposto su una rupe basaltica preservata dall’ erosione fluviale, si sviluppano le Salinelle del Fiume, così denominate per la loro vicinanza con il corso d’ acqua adiacente.

A differenza del caso precedente l’ estensione dell’area interessata dal fenomeno naturale è molto limitata. La presenza di pochi vulcanetti di diametro molto esiguo è indice di un’ attività generalmente poco intensa che si esplica con la formazione di apparati temporanei che nascono e si estinguono in breve tempo. Anche in questo caso sono presenti croste saline.

Un’ estesa coltre di depositi rossastri ( Ossidi di ferro ), indica la presenza di un’ acqua molto ricca in ferro.

 

 di  C. Marici

23/12/2010 – PRENDE QUOTA IL PROGETTO “I GIOVANI SCOPRONO L’ITALIA”

dicembre 24, 2010 by admin  
Filed under Attività, In primo piano

Commenti disabilitati

Oltre 120 ragazze e ragazzi e 60 tecnici e accompagnatori all’Accademia di Tirrenia. Sport, conoscenza reciproca e cultura al centro della 3 giorni

di Marco Landi

Fra le discipline emergenti, è innegabile come nel nostro Paese quelle dei diamanti riescano a coinvolgere passioni e competenze su tutto il territorio nazionale, creando a volte ancAl lavoro nelle strutture dell'Accademiahe diverse difficoltà a chi deve superare distanze importanti per praticarle o per disputare gare e incontri.

È però altrettanto vero che, a loro volta, le passioni e le competenze sono stimolate dalle difficoltà, consentendo il varo di iniziative di grande interesse e originalità. Fra queste c’è a pieno titolo il progetto I Giovani Scoprono l’Italia, finanziato dal Ministro per le Politiche Giovanili, che da alcuni mesi sta coinvolgendo tantissimi ragazzi, ragazze e operatori su tutto il territorio nazionale.

Il progetto vede quale ‘substrato’ sportivo il baseball e il softball, ma si articola in un complesso pacchetto di attività che fanno riferimento all’aspetto sociale e culturale, proprio per mettere a confronto le diversità e le ricchezze che caratterizzano le varie aree del territorio nazionale, unite dall’amore per guantoni e mazze, ma spinte ad andare oltre, verso la conoscenza reciproca, attraverso stimoli forniti sia attraverso i laboratori del sito ufficiale che da momenti collettivi d’incontro fra i partecipanti.

Il primo di questi ha avuto luogo, durante il ponte dell’Immacolata, presso l’Accademia Federale di Tirrenia e ne parliamo con Michele Bonaccorso, Presidente del Comitato Regionale FIBS Sicilia e deus-ex-machina del progetto, I partecipanti davanti all'Acquario di Livornonel quale si sta buttando anima e corpo: “È stato un grande incontro, emozionante e coinvolgente, che ha rappresentato il principio su cui si basa l’intero progetto: la condivisione di emozioni, conoscenze e culture attraverso i valori autentici dello sport, che fanno da tessuto per un approccio sociale sano e sereno.”

La partecipazione è stata impressionante. “Assolutamente! Abbiamo ospitato a Tirrenia 65 ragazzi, 60 ragazze e una sessantina fra tecnici e accompagnatori. Pensate che avevamo stimato 100 partecipanti e li abbiamo quasi raddoppiati. Da sei regioni coinvolte all’inizio nel progetto, oggi siamo a ben tredici (Sicilia, Sardegna, Calabria, Lazio, Abruzzo, Marche, Toscana, Liguria, Emilia-Romagna, Piemonte, Lombardia, Veneto e Friuli Venezia Giulia) a riprova dell’accoglienza e della validità del progetto.”

Con un coinvolgimento di livello veramente nazionale. “Certo: abbiamo avuto presenze provenienti da Paternò a Holmberg, Bonaccorso, Centrone e Taschin 'catechizzano' i partecipantiRonchi dei Legionari. I ragazzi sono stati impegnati in diverse attività: superando le stereotipate barriere nord-sud hanno vissuto insieme alcuni giorni, sono andati in gruppo a visitare Firenze e l’Acquario di Livorno, mentre sul piano più strettamente sportivo hanno potuto svolgere uno stage di altissimo livello educativo e tecnico, condotto addirittura dai manager delle Squadre Nazionali maggiori, Marina Centrone e Marco Mazzieri, e dal responsabile tecnico dell’Accademia, Bill Holmberg. A loro vanno i ringraziamenti più sinceri per la disponibilità e la competenza con cui hanno condotto l’evento, in questo coadiuvati da tutti i tecnici presenti, che si sono messi a completa disposizione per gestire un numero così elevato di partecipanti, e da tutto lo staff degli uffici federali, segreteria, amministrazione e coordinamento dell’Accademia, che stanno dando un supporto indispensabile al progetto.”

E una seconda tappa è già in preparazione. “Esatto. Fra marzo e aprile ci sarà un nuovo momento nazionale simile, dedicato specificamente alla conoscenza dell’Italia Centrale, assecondando, nella struttura concettuale, quella storica del Progetto Verde-Rosa e Verde-Azzurro, che sposa perfettamente, dal punto di vista sportivo, I Giovani Scoprono l’Italia.

LA PHOTOGALLERY DEL WORKSHOP DI TIRRENIA

“I Giovani Scoprono il Nord Italia ”
Tirrenia 06/12/2010 – gallery 1
“I Giovani Scoprono il Nord Italia ”
Tirrenia 06/12/2010 – gallery 2

 

“I Giovani Scoprono il Nord Italia ”
Acquario di Livorno 06/12/2010 – gallery 1
“I Giovani Scoprono il Nord Italia ”
Acquario di Livorno 06/12/2010 – gallery 2

 

“I Giovani Scoprono il Nord Italia ”
Firenze 05/12/2010 – gallery 1
“I Giovani Scoprono il Nord Italia ”
Firenze 05/12/2010 – gallery 2

 

“I Giovani Scoprono il Nord Italia ”
Firenze 05/12/2010 – gallery 3
“I Giovani Scoprono il Nord Italia ”
Firenze 05/12/2010 – gallery 4

METTITI ALLA PROVA

dicembre 14, 2010 by admin  
Filed under Attività

Commenti disabilitati

di L. Colosi

06/12/2010 – BASEBALL GIOIA E VALORI DI UNA GENERAZIONE

dicembre 6, 2010 by admin  
Filed under Attività, In primo piano

Commenti disabilitati

Un grande incontro coinvolgente. Una tre giorni che ha racchiuso l’essenza di un intero progetto: quella di condividere emozioni, conoscenze e culture attraverso i valori autentici dello sport. “I giovani scoprono l’Italia” ha vissuto e toccato uno dei suoi apici con il raduno che si è tenuto al Centro Coni di Tirrenia, sede dell’Accademia Nazionale, dal 4 all’ 8 dicembre scorsi.

I soggetti partecipanti coinvolti in questo evento, dal carattere nazionale,  sono stati circa 180: 65 ragazzi, 60 ragazze e 60 tra tecnici ed accompagnatori. Infatti data l’importanza dell’evento ed il successo riscosso dall’intero progetto, da 6 regioni partecipanti si è passati a 13 (Sicilia, Sardegna, Calabria, Lazio, Abruzzo, Marche, Toscana, Liguria, Emilia Romagna, Piemonte, Lombardia, Veneto e Friuli Venezia Giulia), quindi, se si tiene conto che la stima iniziale era di circa 100 partecipanti (tra ragazzi e accompagnatori), il numero dei soggetti aderenti si è quasi raddoppiato.

Partenze da Nord e sud dello Stivale in un tripudio di giovani con casa base (non a caso) due città – geograficamente parlando – decisamente agli antipodi: ovvero, dalle pendici dell’Etna, Paternò e da Ronchi dei Legionari, a pochi passi da Gorizia. Un contributo sul campo all’abbattimento di quelle barriere mentali e culturali appartenenti allo stereotipo nord/sud.

La manifestazione nazionale “ I giovani scoprono il nord Italia” ha voluto mescolare il turismo giovanile con lo sport, ed il risultato è stato eccellente. Passeggiate per le vie di Firenze, visita all’acquario di Livorno  e sul piano squisitamente sportivo, l’evento è stato, caratterizzato da uno stage di altissimo profilo tecnico ed educativo.

Una kermesse di tale livello non poteva non avere una madrina e due padrini di eccezione: per il Softball Marina Centrone, Allenatore della Nazionale Italiana, mentre  per il Baseball Marco Mazzieri, allenatore della Nazionale Italiana e Bill Holmberg, responsabile tecnico dell’Accademia Nazionale.

Fondamentale è stata la collaborazione di tutti i tecnici presenti, che hanno messo a disposizione dei ragazzi e delle ragazze la loro alta formazione tecnico-sportiva, nonché la loro determinazione nella buona riuscita dell’evento. Infatti neanche la pioggia è riuscita ad ostacolare il regolare svolgimento delle attività previste: sfruttando gli spazi coperti, messi a disposizione, i tecnici e gli allenatori hanno, comunque, completato la formazione tecnico-sportiva dei giocatori.  Quindi,  si sono susseguite le tante stazioni allestite per l’occasione: ragazzi e ragazze assieme a correre, battere, lanciare e, guantone in mano, prendere la palla. Un susseguirsi di giochi, armonia e tecnica. Lo sport come ricetta vincente per crescere in armonia ma anche per realizzare tanti piccoli sogni.

La manifestazione nazionale “I giovani scoprono il nord Italia” ha voluto coniugare l’attività ludico sportiva con l’integrazione sociale dei giovani. Infatti il turismo giovanile si è rivelato un ottimo mezzo che raggiunge la finalità di estendere i confini culturali dei giovani e di dar loro la possibilità di integrarsi in un sano tessuto sociale, quale è quello sportivo. Inoltre, questa prima manifestazione ha voluto gettare le fondamenta per l’istituzione,  su di un piano nazionale, di un gruppo di operatori che riescano d lavorare in una logica d’equipe e di rete ed in una metodologia di lavoro condivisa.

- L’ottima riuscita dell’evento si deve anche alla professionalità dei tecnici presenti – spiega Marina Centrone – che su un fazzoletto di terra, e nonostante la pioggia insistente, sono riusciti ad allestire circuiti sportivi e giochi tecnici, garantendo una formazione completa e di alto livello-.

“Sono state giornate intense e cariche di emozioni e di divertimento, rese possibili anche per la disponibilità e la professionalità della segreteria, della amministrazione della nostra Federazione e del coordinamento dell’Accademia Nazionale,  ai quali  va il mio ringraziamento -  spiega, Michele Bonaccorso – Presidente del C. R. Sicilia e Coordinatore del progetto –

Il raduno di Tirrenia, tappa fondamentale del progetto, è stato  un avvenimento in piena regola sotto il segno della condivisione e dell’ inclusione sociale. Questi ragazzi e questo Progetto stanno ampiamente dimostrando che lo sport è una grande opportunità non solo agonistica, ma anche di vita.

“I Giovani Scoprono il Nord Italia ”
Tirrenia 06/12/2010 – gallery 1
“I Giovani Scoprono il Nord Italia ”
Tirrenia 06/12/2010 – gallery 2

 

“I Giovani Scoprono il Nord Italia ”
Acquario di Livorno 06/12/2010 – gallery 1
“I Giovani Scoprono il Nord Italia ”
Acquario di Livorno 06/12/2010 – gallery 2

 

“I Giovani Scoprono il Nord Italia ”
Firenze 05/12/2010 – gallery 1
“I Giovani Scoprono il Nord Italia ”
Firenze 05/12/2010 – gallery 2

 

“I Giovani Scoprono il Nord Italia ”
Firenze 05/12/2010 – gallery 3
“I Giovani Scoprono il Nord Italia ”
Firenze 05/12/2010 – gallery 4

27-28/11/2010 – A PATERNO’ NUOVA TAPPA DEL PROGETTO “I GIOVANI SCOPRONO L’ITALIA”

novembre 29, 2010 by admin  
Filed under Attività, In primo piano

Commenti disabilitati

Saranno impegnate le rappresentative regionali siciliane sul “Warrior Field” e il “Verga” di Paternò

Continuano a Paternò le manifestazioni sportive dalla valenza sociale, infatti sabato 27 e domenica 28 novembre sono state ri-convocate le rappresentative siciliane di baseball e softball.

Già da sabato pomeriggio i “diamanti” del territorio paternese brilleranno per la presenza delle Categorie Cadetti Baseball (Campo Warriors Field) , per poi continuare domenica mattina con le Categorie Ragazzi ed Allievi Baseball (Campo Warriors Field) e le Categorie Ragazze e Cadette Softball (Campo G.Verga).

Paternò, quindi, teatro delle manifestazioni sportivo-sociali del progetto “ I Giovani Scoprono l’Italia”,  grazie alla magistrale regia organizzativa degli Enti attuatori operanti già sul territorio paternese, ASD Paternò Baseball e Coop. Sociale Noi Giovani.

- Quello che stiamo facendo è fondere le nostre esperienze pregresse,- spiega Agata Lopes, rappresentante della Noi Giovani- canalizzare la carica aggregativa, insita nello sport, nel sociale e soprattutto nel mondo giovanile, per una crescita personale e civica.-

Il baseball e il softball noti come il gioco  del “batti e corri”, in seno al progetto “I Giovani Scoprono l’Italia” diventano le discipline del “gioca e cresci”.

 

28/11/2010 – Sicilia – Foto Gallery 1 28/11/2010 – Sicilia – Foto Gallery 2

26/11/2010 – SICILIA E NATURA

novembre 26, 2010 by admin  
Filed under Attività

Commenti disabilitati

Sicilia e Natura – L. Corsaro

26/11/2010 – SICILIA – “IL PARCO DELL’ETNA”

novembre 26, 2010 by admin  
Filed under Attività

Commenti disabilitati

Il Parco dell’Etna – G. Marici

23/11/2010 – TOSCANA – LABORATORIO GIORNALISTICO << VOGLIO FARE LA NOTIZIA>>

novembre 23, 2010 by admin  
Filed under Attività

Commenti disabilitati

23/11/2010 – S. Nava

Laboratorio Giornalistico << Voglio Fare La Notizia>>

 

19/11/2010 – TOSCANA – “PARCO MIGLIARINO SAN ROSSORE MASSACIUCCOLI”

novembre 19, 2010 by admin  
Filed under Attività

Commenti disabilitati

 

 19/11/2010  -  E. Bosi
 

14/11/2010 – LE RAGAZZE DI OGNI PARTE DELLA SICILIA AL DIAMANTE DI PATERNO’

novembre 17, 2010 by admin  
Filed under Attività

Commenti disabilitati

LE RAGAZZE DI OGNI PARTE DELLA SICILIA AL DIAMANTE DI PATERNO’

 

Oltre 100 giovani che per due giorni si sono conosciuti, confrontati, sfidati e sperimentato vicendevolmente le loro esperienze. Tutto nel nome dello sport e del baseball. “I giovani scoprono l’Italia” nel fine settimana appena trascorso ha regalato un altro tassello di forte aggregazione nella cornice di un doppio palcoscenico: sabato pomeriggio (con i ragazzi) al Warriors Field e domenica mattina (questa volta con le ragazze) al diamante di via Verga a Paternò. Ci si è ritrovati da ogni parte dell’isola: oltre che Paternò erano presenti le società provenienti da Messina, Polizzi, Bronte, Randazzo, Castiglione di Sicilia, Modica. In tutto, come detto, oltre cento giovani. La due-giorni paternese è servita a cimentarsi con mazze e guantoni confrontandosi sotto il profilo agonistico ma soprattutto umano. E poi, va aggiunto delle splendide condizioni meteo che hanno caratterizzato sabato e domenica e che hanno finito col suggellare un fine settimana da incorniciare. “Una grande collaborazione tra le Società sportive siciliane impegnate nel Progetto hanno messo le ali a questa iniziativa – spiega il presidente Michele Bonaccorso -: l’entusiasmo dei ragazzi e delle loro famiglie sono indiscutibilmente il termometro di quanto di bello e costruttivo stiamo creando e, a prescindere che tutto stia partendo da Paternò, questo è ormai un impeto che non può più fermarsi!”. Per la cronaca, nuovo appuntamento con “I giovani scoprono l’Italia” il prossimo 28 novembre sempre a Paternò.

13/11/2010 – DA PATERNO’ UN ENTUSIASMO IRREFRENABILE!

novembre 13, 2010 by admin  
Filed under Attività

Commenti disabilitati

DA PATERNO’ UN ENTUSIASMO IRREFRENABILE!

Oltre 100 giovani che per due giorni si sono conosciuti, confrontati, sfidati e sperimentato vicendevolmente le loro esperienze. Tutto nel nome dello sport e del baseball. “I giovani scoprono l’Italia” nel fine settimana appena trascorso ha regalato un altro tassello di forte aggregazione nella cornice di un doppio palcoscenico: sabato pomeriggio (con i ragazzi) al Warriors Field e domenica mattina (questa volta con le ragazze) al diamantino di via Verga a Paternò. Ci si è ritrovati da ogni parte dell’isola: oltre che Paternò erano presenti le società provenienti da Messina, Polizzi, Bronte, Randazzo, Castiglione di Sicilia, Modica. In tutto, come detto, oltre cento giovani. La due-giorni paternese è servita a cimentarsi con mazze e guantoni confrontandosi sotto il profilo agonistico ma soprattutto umano. E poi, va aggiunto delle splendide condizioni meteo che hanno caratterizzato sabato e domenica e che hanno finito col suggellare un fine settimana da incorniciare. “Una grande collaborazione tra le Società sportive siciliane impegnate nel Progetto hanno messo le ali a questa iniziativa – spiega il presidente Michele Bonaccorso -: l’entusiasmo dei ragazzi e delle loro famiglie sono indiscutibilmente il termometro di quanto di bello e costruttivo stiamo creando e, a prescindere che tutto stia partendo da Paternò, questo è ormai un impeto che non può più fermarsi!”. Per la cronaca, nuovo appuntamento con “I giovani scoprono l’Italia” il prossimo 28 novembre sempre a Paternò.

 

IMMAGINI DEI RAGAZZI AL “WARRIORS FIELD” 13/11/2010  

 

 

 

 

  

 

 

  

 

  

 

 

 

 

   

 

 

 

 

   

 
 
 
 
 
 

07/11/2010 – PROGETTO GIOVANI: NUOVO INCONTRO DEL GRUPPO DI COORDINAMENTO

novembre 12, 2010 by admin  
Filed under Attività

Progetto Giovani: nuovo incontro del gruppo di coordinamento
 
Un week end proficuo e che ha tracciato una linea importante per il proseguimento del Progetto. Si è svolto lo scorso week-end, 5-6-7- novembre, a Tirrenia (Pi) un nuovo incontro del gruppo operativo del progetto “I Giovani scoprono l’Italia, attraverso la cultura e le tradizioni, per uno sviluppo sociale di coesione”. A darsi appuntamento sono stati i rappresentanti delle regioni coinvolte al fine di valutare l’operato espletato e soprattutto delineare la programmazione della seconda tranche progettuale.“Incontro davvero proficuo – commenta Michele Bonaccorso, coordinatore del Progetto – che è anche servita ad uniformare le aspettative dei soggetti partecipanti. Nello specifico è emersa una comune e generale propensione a rendere stabile e duraturo, nel corso di tutta l’annualità, il laboratorio sportivo”.“Lo sport, nella sua valenza educativa e nel suo essere promotore dello sviluppo di un sano senso civico, ha grande spazio in questo progetto – precisa Giusy Orfanò – per questo si è deciso di farlo divenire un punto saldo dell’intera programmazione laboratoriale.Quindi campi sportivi aperti e pronti ad accogliere i giovani anche durante i prossimi mesi. Ma le attività non si riducono semplicemente all’attività sportiva. Infatti il progetto si snoda in un crescendo di novità ed eventi, primo fra tutto “I giovani scoprono il Nord Italia”.“La mobilità territoriale ed il turismo giovanile – spiega Agata Lopes rappresentante della “Noi Giovani” uno degli enti attuatori- sono gli elementi caratterizzanti l’intero progetto -. Quindi, nella prima metà di dicembre, sarà la Toscana a fare da scenario al primo incontro fra i ragazzi partecipanti al progetto provenienti da ben 6 regioni italiane. Questo primo incontro toscano, al quale anticipiamo ne seguiranno altri due, sarà la giusta occasione per manifestare in pieno la competizione regionale che ha animato le ultime settimane”.
 
     
 
     
 
  
  

   

 
 
 
    

         

         

 

      

      

     

     

           

       

      

 

     

 
 
 

  

 
 
 
 
 
 
 
 

      

      

      

     

06/11/2010 – A TIRRENIA FINE SETTIMANA PER FARE SQUADRA!

novembre 6, 2010 by admin  
Filed under Attività, In primo piano

Commenti disabilitati

Sabato e domenica (6 e 7 novembre) il coordinatore del progetto, Michele Bonaccorso, incontrerà a Tirrenia (Pi) il gruppo di coordinamento ed i referenti regionali de “I Giovani scoprono l’Italia attraverso la cultura e le tradizioni per uno sviluppo sociale di coesione”. Vale la pena ricordare che le regioni impegnate sono quelle della Sicilia, Calabria, Lazio, Toscana, Emilia-Romagna, Lombardia e Friuli Venezia-Giulia. Ed il prossimo fine settimana sarà l’occasione per un confronto che permetta di schiacciare definitivamente il piede sull’acceleratore di un Progetto che accomuna oltre mille ragazzi..oltre mille adolescenti! A Tirrenia, gli incontri si terranno con le singole regioni nella sede dell’Accademia nazionale della FIBS presso il  Centro Coni. Buon lavoro!  

    

05/11/2010 – IL CENTRO FEDERALE DI TIRRENIA SEDE DELLE ATTIVITA’ PROGETTUALI “I GIOVANI SCOPRONO L’ITALIA”

novembre 5, 2010 by admin  
Filed under Attività

Commenti disabilitati

 Il baseball ha annullato le distanze. In Toscana, come in Sicilia, le rappresentative regionali  si incontrano  al Centro di Tirrenia (Pi) per i periodici raduni programmati in seno al laboratorio sportivo del “Progetto Giovani”. Il Centro di Tirrenia, già sede della FIBS Academy, infatti raduna le rappresentative regionali. Le giornate del raduno diventano ore da dedicare allo sport, al miglioramento della tecnica sportiva ma anche un semplice pretesto per trascorrere, in modo sano ed educativo, del tempo insieme.

09/10/2010 – PATERNO’ BASEBALL: PRESENTAZIONE DEL PROGETTO IN FAVORE DEI GIOVANI

ottobre 9, 2010 by admin  
Filed under Attività

Paternò Baseball: presentazione del progetto in favore dei giovani.

Sabato 9 Ottobre a Terrasini ( Pa) riunione operativa del gruppo di coordinamento.

“ I giovani scoprono l’Italia, attraverso la cultura e le tradizioni per uno sviluppo sociale di coesione” è il nome del progetto finanziato dal Dipartimento della Gioventù attraverso il “Bando per la presentazione dei progetti di azioni in favore dei giovani ai sensi dell’art. 4 del D.M. 21 giugno 2007. Sabato sera, presso l’Hotel Perla del Golfo di Terrasini, dopo una giornata all’insegna dello sport sul palcoscenico del Trofeo Sicilia 2010, tecnici, animatori e dirigenti si incontrano per meglio conoscere il progetto.
Il progetto è ampio ed articolato e nasce dalla volontà di contrastare lo spettro del disagio minorile sfruttando la collaborazione di un gruppo di enti privati operanti nel settore sociale – ASD Paternò Baseball, ente proponente, la Cooperativa Sociale Noi Giovani e la Federazione Italiana Baseball Softball, quali enti attuatori.
Il progetto coinvolge ben sei regioni italiane ed è incentrato sull’istituzione dei Centri Culturali Regionali/ Accademie Regionali.
Le attività laboratoriali, di carattere sportivo, ambientale, culturale e ricreativo, saranno abbinate ad un’attività di turismo culturale per un conseguimento totale degli obiettivi. Quindi un progetto che offre ai giovani possibilità di crescita personale, di inserimento in un tessuto sociale sano, di assimilare nuovi valori educativi e di elaborare nuove istanze culturali orientate all’esercizio di una cittadinanza attiva ed inclusiva.
- La collaborazione e il coordinamento in questo tipo di progetto sono fondamentali – spiega Michele Bonaccorso, Presidente della FIBS CR Sicilia, coordinatore del progetto, – dato che coinvolge regioni del nord, centro e sud Italia e quindi bisogna stabilire una linea comune di lavoro.- infatti, è prevista anche una riunione tecnica del gruppo di coordinamento al fine di valutare l’andamento del progetto e di coordinare le singole azioni e le varie regioni coinvolte.
Un anno di intenso lavoro, ma anche 12 mesi di nuove opportunità per i giovani, poiché il futuro sono loro.

 

Brochure Progetto Giovani Baseball

ottobre 7, 2010 by admin  
Filed under Attività

Commenti disabilitati

 

PER SCARICARE LA BROCHURE CLICCA QUI

Governo Italiano
asd Paterno'
fibs
noi giovani